Categorie

QUESITO TECNICO
Ampliamento o modifica di un impianto: quali documenti?

~DNel caso si debba realizzare un ampliamento o modifica ad impianto elettrico civile di edificio sottoposto ad obbligo di progetto per potenza superiore a 6kW ma privo dello stesso, si puó procedere al progetto e realizzazione della sola commessa nel caso in cui ci sia compatibilitá con gli impianti esistenti?

Cristiano Moggi

~RQuesto è quanto disposto dall’art. 5 comma 1 del decreto 37/08:

1. Per l’installazione, la trasformazione e l’ampliamento degli impianti di cui all’articolo 1, comma 2, lettere a), b), c), d), e), g), è redatto un progetto. Fatta salva l’osservanza delle normative più rigorose in materia di progettazione, nei casi indicati al comma 2, il progetto è redatto da un professionista iscritto negli albi professionali secondo la specifica competenza tecnica richiesta mentre, negli altri casi, il progetto, come specificato all’articolo 7, comma 2, è redatto, in alternativa, dal responsabile tecnico dell’impresa installatrice.

Quindi il progetto, come logico deve essere realizzato prima degli interventi di adeguamento o di rinnovo degli impianti. All’art. 7 comma 3 trova la risposta al suo quesito:

 In caso di rifacimento parziale di impianti, il progetto, la dichiarazione di conformità, e l’attestazione di collaudo ove previsto, si riferiscono alla sola parte degli impianti oggetto dell’opera di rifacimento, ma tengono conto della sicurezza e funzionalità dell’intero impianto. Nella dichiarazione di cui al comma 1 e nel progetto di cui all’articolo 5, è espressamente indicata la compatibilità tecnica con le condizioni preesistenti dell’impianto.

Logica vuole, che se per le parti di impianto preesistenti non sussistano le compatibilità tecniche con le nuove parti di impianto progettato o da progettare, il progettista informerà il committente della necessità e/o dell’obbligo di procedere all’adeguamento delle parti esistenti.

Comments ( 1 )

  • Alessandro S.

    Buongiorno
    sono d’accordo su quanto scritto, ma vi pongo un quesito che capita spesso a dir la verità
    su un impianto esistente fatto ad es. nel 2000 con obbligo di progetto per un piccolo capannone ammettiamo; il proprietario non ha nessuna documentazione. Ora ammettiamo che gli impianti sono in generale in buono stato e come normativa (attuale) adeguati, tranne per delle modifiche che andranno attuate per mettere interamente a norma l’impianto; ad esempio sostituzione di un quadro sotto contatore e una posa di una nuova linea elettrica che dovrà essere cambiata (perchè sottodimensionata magari e nel frattempo sono aumentati gli utilizzatori elettrici del capannone oppure perchè troppo desueta). Ora queste modifiche sono madifiche di manutenzione strordinaria, non più ordinaria perchè si cambia il compoenente con uno nuovo e magari diverso per caratteristiche; ora poniamo che il proprietario deve affittare il capannone per cui gli serve avere un documento degli impianti elettrici cosa dovrà predisporre?
    1. Una DICO degli impianti che sistemerà + una Di.Ri degli impianti che non sono stati “toccati”; ma qui sorge il dubbio perchè in realtà NON si può fare la DI.Ri perchè una parte di impianti viene sistemata dopo il 2008, giusto? Cosa servirà pertanto?
    2. Un nuovo progetto elettrico (che possiamo chiamare di Adeguamento?) che comprende vecchio e nuovi impianti che vanno sistemati e una dichiarazione di conformità di tutti gli impianti (nuovi) ed esistenti?
    Per cui per sistemare il tutto mancando i documenti chi fa i nuovi lavori dovrà fare una Di.CO di tutti gli impianti anche se non li ha realizzati lui (di fatto realizzerà solo quelli che sistemerà perchè non a norma) assumendosi per cui la responsabilità di tutto? Ovviamente supportato da controlli da parte del progettista che redige il nuovo progetto?
    D’altronde se la Di.Ri non può essere fatta sui nuovi impianti… qual’è la procedura corretta e per cui ASL e controlli vari non possono dire nulla e accettarla? Come procedere? Capita spesso infatti che l’ASL esige comunque una Di.Ri anche se NON si può fare…
    Grazie per le delucidazioni

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.