Categorie

BENDER
Quadri di isolamento e distribuzione – Serie IPS

quadri benderQuadri di isolamento e distribuzione Serie IPS: tecnologia e innovazione

Tecnologia e innovazione sono i punti chiave della Serie IPS, quadri di isolamento e distribuzione Bender per l’alimentazione di locali medici di gruppo 2, progettati e realizzati attorno al dispositivo multifunzione monoblocco compatto ATICS-ISO, unico al mondo con certificazione Safety Integrity Level 2 (SIL2, secondo EN 61508), che certifica la probabilità di subire guasti pericolosi (che precludano il corretto svolgimento delle sue funzioni di sicurezza, tra cui la continuità di servizio a valle della commutazione di linea), in media una sola volta in un intervallo di tempo di suo funzionamento continuo compreso tra 106 ore (ca. 114 anni) e 107 ore (ca. 1.140 anni).

Serie IPS: la certificazione SIL2

La certificazione SIL2 si estende alle sue 3 funzioni integrate:

Commutazione di linea automatica, elettromeccanica, in classe 0,5 secondi, per la gestione di 2 sorgenti di alimentazione a monte del sistema IT-M, con “separazione elettrica di sicurezza tra le linee” durante la manovra, come richiesto da CEI 64-8;V2 par. 710.536 (e HD 60364-7-710); ATICS-ISO misura continuamente tensioni e frequenze sugli ingressi ed in caso di anomalia sulla linea preferenziale, decide automaticamente di effettuare la manovra di commutazione verso la linea di emergenza, garantendo l’“estinzione dell’arco” di corrente; infine ATICS-ISO effettua il ritorno automatico alla linea preferenziale al suo ripristino. Inoltre, predispone automaticamente un ritardo selettivo della manovra, nell’eventualità di cortocircuito a valle della commutazione. In caso di emergenza, ATICS-ISO può essere utilizzato anche in modalità manuale;

Controllo permanente dell’isolamento del sistema IT-M (secondo CEI EN 61557-8) grazie alla tecnologia integrata ISOMETER, che garantisce una misura precisa ed affidabile della resistenza di isolamento anche in presenza di tensioni DC estranee nel sistema IT-M ed in funzione della sua capacità di dispersione, con segnalazioni tempestive di allarmi di basso isolamento, sovratemperatura e sovraccarico del trasformatore di isolamento (par. 710.413.1.5);

Localizzazione dei guasti verso terra nel sistema IT-M, grazie alla tecnologia integrata ISOSCAN (secondo CEI EN 61557-9 e 710.413.1.5), in maniera del tutto automatica, senza disconnessione degli elettromedicali utilizzati nei locali medici, entro 8 secondi dall’allarme di basso isolamento.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>