Categorie

QUESITO TECNICO
Impianti residenziali: alcuni dubbi ricorrenti

impianti elettriciA seguire alcuni dubbi che, nonostante continuo confronto con colleghi, non ho ancora risolto.
1) Bagno
– a) boiler elettrico in zona 1 e 2 solo se IPX4? E se l’idraulico ne ha appena installato uno di grado IPX3?
– b) la presa elettrica per lavatrice deve essere in zona 3?
– c) lavatrice può stare in zona 2?
– d) cosa si intende per barriera meccanica? deve essere in muratura?

2) livelli 1 2 3 impianto elettrico
Quando si tratta di un adeguamento impianto elettrico appartamento (soprattutto di appartamenti in affitto in cui si cambia solo: fili, comandi, prese e centralino) il cliente non aggiunge comandi o prese per adeguarsi anche solo al minino previsto dal livello 1. E’ accettabile questa situazione?

3) schema unifilare
Esistono dei tool gratuiti semplici per disegnare schema unifilari ridotti come quelli di piccoli appartamenti?

Pieraldo Lopopolo – Elettrica Bergamo

impianti elettrici quesiti1a) La Sezione 701 della Norma CEI 64-8 (variante V2) prescrive che gli scaldacqua elettrici (fissi) possono essere installati in zona 1 e 2 solo se hanno un grado di protezione minimo IPX4.

1b) In zona 3, la Norma le ammette presa a spina protette:
• individualmente mediante separazione elettrica;
• con alimentazione mediante circuiti SELV;
• mediante interruttore differenziale con Idn < 30 mA.

1c) La lavatrice non può stare in zona 2. In questa 2 la Norma ammesse:
– Scaldacqua elettrici;
– Apparecchi di illuminazione di Classe I e II, apparecchi di riscaldamento di Classe I e II, unità di Classe I e II per vasche da bagno per idromassaggi che soddisfino le relative Norme, previste per generare per es. aria compressa per vasche da bagno per idromassaggi (vedere 701.412.5);
– Unità di comando per vasche da bagno per idromassaggi che soddisfino le relative Norme, previste per generare per es. aria compressa per vasche da bagno per idromassaggi, possono tuttavia essere installate nella parte della zona 1 che si trova sotto la vasca da bagno, a condizione che siano soddisfatte le prescrizioni di 701.413.1.2 e che tale zona situata al di sotto della vasca da bagno sia accessibile solo con l’aiuto di un attrezzo.

1d) Per quanto riguarda la barriera meccanica, se si riferisce all’installazione di una barriera che modifiche la geometria della zona 2, questa deve essere inamovibile. Non è indispensabile sia in muratura purché garantisca il rispetto delle distanze delle zone di pericolosità indicate nella Sezione 701.
Consigliamo di allegare alla Dichiarazione di Conformità la planimetria del locale da bagno con la barriera (facendola controfirmare dal committente), magari corredata da una fotografia.

2) I livelli prestazionali e di fruibilità prescritti al Capitolo 37 si applicano ai nuovi impianti e ai rifacimenti completi di impianti esistenti in occasione di ristrutturazioni edili dell’unità immobiliare. Se non vengono eseguite opere edili non occorre prevedere le dotazioni minime previste per il Livello 1.

3) La maggior parte dei produttori di componenti elettrici offrono gratuitamente software di progettazione preventivazione e progettazione elettrica con i prodotti a catalogo.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>