Categorie

QUESITO TECNICO
Illuminazione pubblica: i cavi “devono essere CPR”?

illuminazione pubblicaHo letto il vostro articolo “Cavi CPR per impianti di illuminazione pubblica” ma la questione non è ben chiara. Nel senso, il regolamento CPR ( UE 305/106/CEE) non fa riferimento (per lo meno non ho trovato nulla a riguardo) che vada a richiamare la l’allegato X dell’81/08 in cui voi avete giustamente spiegato nell’articolo.
Vorrei capire bene questa cosa ed il legame che c’è tra il mondo illuminotecnico stradale e l’obbligo dell’utilizzo devi cavi CPR.

Fabio Cocchieri

cavi cprCome giustamente osserva non vi è alcuna necessità di utilizzare cavi con particolari prestazioni all’aperto.
L’utente che ha letto l’articolo “Cavi CPR all’aperto /1” e posto il quesito, confondeva la definizione di “opere di costruzione” nel campo di applicazione del regolamento CPR con la definizione di “lavori edili” contenuta nel DLgs 81/08.

Comments ( 1 )

  • Paolo Sironi

    Buongiorno, nel merito della questione richiamata a mio giudizio la definizione di opera da costruzione (ossia il campo di applicazioe del CPR) non è e non può essere quella richiamata dall’allegato X dell’81/08. Solo nei documenti europei può essere ricercata la risposta. Infatti nel documento della commissione chiamato “Comunicazione della Commissione concernente i documenti interpretativi della di­rettiva 89/106/CEE del Consiglio” n. C62 del 28/02/1994 l’opera da costruzione (punti 1.3.1) è così definita: “Per opere di costruzione s’intende tutto ciò che è costruito o che risulta dalle attività di costruzione e che è fissato al suolo. Questo termine comprende sia gli edifici sia le opere di ingegneria civile. Nei documenti interpretativi le «opere di costruzione» sono anche denominate «le opere». Le opere di costruzione comprendono segnatamente: abitazioni; edifici industriali, commerciali, uffici, ospedali, scuole, centri ricreativi ed edifici agricoli; ponti, strade ed autostrade, ferrovie, reti di condutture, stadi, piscine, moli, banchine, bacini, chiuse, canali, dighe, torri, cisterne, gallerie ecc.”.
    A ben ragionare l’illuminazione pubblica potrebbe rientrare nel campo di applicazione del CPR. Irrilevante il fatto che sia all’aperto. Poichè il dubbio rimane meglio essere prudenti.
    Cordiali saluti
    Dott. Per. Ind. Paolo sironi

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.