Categorie

QUESITO TECNICO
Quadri e cassette per le protezioni delle luci di emergenza

~DDovendo inserire all’intero di un quadro le protezioni per un impianto di luci di emergenza alimentate tramite UPS, che si sviluppa attraverso cavi resistenti al fuoco come le relative cassette di derivazione (1 ora) chiedo se è corretto, come afferma un costruttore, che il quadro in termoindurente avendo superato la prova del glow wire (960°C) è anche resistente al fuoco??? ma per altro senza dire per quanto!

Derio Turcato

~RLa prova al filo incandescente qualifica i materiali termoplastici in funzione della loro temperatura d’innesco e della loro propagazione dell’incendio. Nulla a che vedere con la resistenza al fuoco dei contenitori (quadri e cassette di derivazione) che nel caso di specie non possono essere realizzati in materiale termoplastico ma in materiale metallico ed installati in posizione protetta dall’incendio.

Comments ( 1 )

  • I quadri elettrici possono essere utilizzati sia per l’illuminazione ordinaria che per quella di sicurezza, nonostante sarebbe meglio fossero distinti. Nel caso di un unico quadro per la sezione normale e quella di sicurezza, il suddetto deve garantire che i circuiti ordinari siano indipendenti rispetto a quelli di sicurezza.

    Per ottemperare a ciò, occorre quantomeno tenere in posizioni distinte i componenti “ordinari” da quelli di “sicurezza”.

    Nel quadro inoltre dovrà essere presente un idoneo schermo di separazione ottenibile, ad esempio, realizzando il quadro con forma di segregazione 4a oppure 4b secondo la norma CEI EN 61439.
    Alessio Piamonti

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.