Categorie

QUESITO TECNICO
SPD per il rischio R1: serve omologazione?

impianti elettriciHo effettuato una valutazione del rischio da fulmini ed per una struttura ho la necessità di installare gli SPD. Domanda: una volta installati e certificati gli SPD devo procedere anche all’omologazione degli stessi al portale CIVA? Se sì vi è qualche riferimento normativo?

Maurizio Bisin

impianti elettriciLa legislazione in materia di omologazione degli impianti di protezione contro i fulmini deriva largamente dal DPR 547 del 1955. I criteri per la definizione di cosa si intende per impianto di protezione contro i fulmini non sono stati modificati dal DPR 462 nel 2001. Le procedure per l’omologazione fanno riferimento esclusivamente all’LPS esterno (ovvero al sistema di captazione). In assenza di tali “oggetti” la denuncia non è al momento necessaria, nemmeno se gli SPD sono necessari per limitare il rischio R1. Almeno fino a quando non verrà messo mano alla Guida CEI 0-14.

Comments ( 1 )

  • La “omologazione” non si applica agli impianti elettrici o di protezione contro i fulmini, ma solo a quelli collocati in zone “ATEX” ed è a cura esclusiva della ATS, ASL, ARPA……..
    Peraltro faccio notare che il DPR 462/01, prevede sì la comunicazione della messa in servizio degli impianti di terra e da protezione contro i fulmini – quando necessari – all’ISPESL (ora INAIL e tramite portale CIVA) ma essa deve essere fatta anche alla ASL, ARPA, ecc. o se presente nel Comune di pertinenza, allo SPUN.
    Il CIVA ha solo aggiunto una complicanza non da poco.
    Strutture “autoprotette” non vanno denunciate

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.