Categorie

QUESITO TECNICO
Il tempo di intervento degli interruttori differenziali

impianti elettriciLa nuova norma CEI 64-8 ottava edizione in 6.4.3.7.1 dice al punto B (per i sistemi TT):
“Si raccomanda di verificare i tempi di interruzione richiesti dal Capitolo 41 della presente Norma”.
Inoltre il commento in 413.1.4.2 dice:
“I tempi massimi di intervento previsti per i tipi generale ed S, dalle Norme CEI EN 61008-1 (CEI 23-42), CEI EN 61008-2-1 (CEI 23-43), CEI EN 61009-1 (CEI 23-44), CEI EN 61009-2-1 (CEI 23-45) (riguardanti gli interruttori differenziali per uso domestico e similare) e, per i tipi corrispondenti, dalla Norma CEI EN 60947-2 (CEI 17-5) (riguardante gli interruttori differenziali per uso industriale), sono tali da permettere di soddisfare le condizioni relative alla protezione contro i contatti indiretti.”
Le norme di prodotto prevedono tempi di intervento pari a 300 ms per i differenziali ti tipo generale e 500 ms di tipo selettivo.
La nuova Guida CEI 64-14 V1 introduce in 2.3.3.2.2 “Modalità di prova” i tempi entro cui devono intervenire i dispositivi differenziali, ad esempio:
Prova di funzionamento degli interruttori differenziali di tipo AC
“Nei sistemi TT, si ritiene che il risultato sia positivo se l’intervento del dispositivo avviene entro un tempo di 400 ms. Nei circuiti di distribuzione dei sistemi TT nei quali è ammesso, per motivi di selettività, un tempo di interruzione non superiore a 1 s, si ritiene che il risultato sia positivo se dalla prova si accerta tale condizione.”
Dato che la maggior parte degli strumenti di misura ritiene fallita la prova di intervento dei dispositivi differenziali se il tempo è superiore a 300 ms, ritengo poco furbo e difficilmente applicabile da un punto di vista operativo verificare che il tempo non superi i 400 ms.
Inoltre quanto indicato nella 64-14 V1 è in contrasto con quanto richiamato dalla CEI 64-8.
La norme CEI 64-8 fornisce una raccomandazione, mentre la Guida CEI 64-14 V1 una regola.

anonimo

Si premette che la taratura nel valore di 300 ms della strumentazione è un dato modificabile nelle impostazioni nella maggioranza degli strumenti presenti sul mercato.
Nessun contrasto: devono essere verificati i tempi di intervento indicati nella CEI 64-14 V1.