Categorie

QUESITO TECNICO
DPR 462/01 e rapporti con gli organismi

impianti elettriciMi sono accorto che di recente alcuni organismi abilitati DPR 462/01 applicano ai loro clienti dei contratti commerciali di lunga durata (3 rinnovi) che obbligano il cliente a rimanere con loro con tanto di penale onerosa in caso di disdetta. È legale questa procedura? È consentito avere dei contratti commerciali su verifiche ministeriali?

Anonimo

impianti elettriciUn contratto tra aziende deve necessariamente esserci in riferimento al Codice Civile, anche per le verifiche periodiche di cui al DPR 462/01. Il rinnovo con penale onerosa in caso di disdetta è chiaramente una clausola vessatoria, e va  esplicitata. La modalità più corretta risulta essere la suddivisione dell’accettazione del contratto tra:

  1. Esecuzione del servizio (una sola verifica)
  2. Rinnovo a scadenza dopo due o cinque anni (con condizioni di disdetta es. 6 mesi prima della scadenza).

Se un organismo impone un contratto pluriennale per l’esecuzione della verifica e al committente non va bene una soluzione c’è: cambiare organismo!

Comments ( 1 )

  • SALVATORE

    Vorrei ricordare che il DPR 462/01 individua come enti verificatori anche le ASL o le ARPA; faccia un tentativo anche con chi di loro è presente nel suo territorio. A volte informazioni fuorvianti ci impediscono di sfruttare questa opportunità.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.