Categorie

QUESITO TECNICO
Nuovi contatori: tempi e modi

E’ stata effettuata la richiesta di un nuovo allacciamento per 30 contatori residenziali; Il Distributore chiede la realizzazione di una cabina MT/BT. La cabina viene realizzata e viene effettuato l’atto di cessione per l’utilizzo della cabina; viene comunicata la fine lavori ed è quindi tutto pronto per la posa di contatori.
Sono trascorsi 11 mesi dall’accettazione del preventivo e siamo ancora in attesa che il Distributore concluda i lavori in cabina e posi i contatori.
Domande:
– Quanto tempo ha il Distributore per effettuare questo tipo di lavoro?
– C’è una norma che prevede un tempo massimo in cui il Distributore deve effettuare i lavori di sua competenza?
il preventivo deve essere inoltrato entro …… dalla data di ricezione della domanda
la cabina deve essere funzionante entro ……. dalla data di sottoscrizione dell’atto di cessione
i contatori devono essere installati entro ……. dalla data di comunicazione di fine lavori.
C’è una norma che tutela il cittadino o siamo in balia dei Distributori?

Alba Fossati

Sul sito dell’ARERA “Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente” troverà i riferimenti completi della normativa applicabile al caso considerato: “TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE OUTPUT-BASED DEI SERVIZI DI DISTRIBUZIONE E MISURA DELL’ENERGIA ELETTRICA Periodo di regolazione 2016-2023”
In sintesi, con riferimento al documento ARERA Atto 646/2015/R/eel – TIQE – Art.100, Tabelle 15 e 16 si hanno le seguenti condizioni:

a) Se la richiesta di allacciamento è stata formulata al venditore di energia elettrica lo stesso deve comunicare i costi di esecuzione delle prestazioni ed informare il cliente dei tempi di consegna del preventivo,
b) Il venditore deve trasmettere al distributore la richiesta di preventivo entro 2 giorni e quest’ultimo deve produrre il preventivo al venditore entro 15 giorni che lo deve trasmettere al cliente entro due giorni lavorativi,
c) per l’accettazione del preventivo si deve far riferimento alle condizioni indicate nello stesso,
d) se si tratta di lavori semplici il distributore deve realizzare l’allacciamento entro 10 giorni dalla data di ricevimento dell’accettazione del preventivo,
e) se si tratta di lavori complessi il distributore deve realizzare l’allacciamento entro 50 giorni dalla data di ricevimento dell’accettazione del preventivo,
f) medesime tempistiche sono previste per la richiesta formulata direttamente al distributore,
g) la tempistica indicata può essere sospesa per il tempo necessario al distributore per ottenere le autorizzazioni necessarie all’esecuzione dei lavori da Enti pubblici purché la prima richiesta per l’atto autorizzativo sia stata formulata entro 30 giorni dall’accettazione del preventivo,
h) l’indennizzo per il ritardato invio (oltre i 15 giorni) del preventivo al cliente domestico o per la ritardata esecuzione dei lavori (10 giorni per i lavori semplici e 50 giorni per i lavori complessi) è quantificato in 35 Euro per i preventivi trasmessi entro il doppio del tempo previsto, in 70 Euro entro il triplo del tempo previsto, 105 Euro oltre il triplo del tempo previsto,
i) per i clienti non domestici gli indennizzi sono rispettivamente di 70, 140, 210 Euro.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.