Categorie

QUESITO TECNICO
Temperatura di funzionamento dei cavi

~DHo due linee in cavo armato con isolamento in EPR con formazione 3[4(1×300)] (trifase senza neutro) posato su passerella.
La temperatura ambiente è quasi 50°. Il committente chiede di conoscere la temperatura a cui  lavoreranno i cavi a seconda della corrente di impiego. Esiste una formula?

Cesare Maggi via form

~RParametro di riferimento al fine della determinazione della portata dei conduttori è la temperatura di regime raggiunta dal conduttore attraversato dalla corrente (effetto Joule) definito dalla relazione:

000

dove:

000= temperatura di regime;
000= temperatura di ambiente;
I = corrente transitante permanentemente;
ρ = resistenza elettrica specifica;
T = resistenza termica specifica;
S = sezione del conduttore.

Il dimensionamento dei conduttori, finalizzato a limitare la temperatura degli isolanti, considera la portata in regime permanente (Iz). Il limite di temperatura (massima temperatura di servizio) è funzione del tipo di isolante.

temperatura (massima temperatura di servizio) è funzione del tipo di isolante.

PVC (Cloruro di polivinile) –> 70°
XLPE (Polietilene reticolato minerale) –> 90°
EPR (Etilenpropilene) –> 90°
Minerale (con guaina in PVC oppure nudo ed accessibile) –> 70° (guaina metallica)
Minerale (nudo, non accessibile, non a contatto con materiali combustibili) –> 70° (guaina metallica)

Alla portata IZ (calcolabile con formula) o determinabile mediante le tabelle convenzionali di portata (ad esempio: UNEL 35024-1) si devono applicare dei coefficienti di riduzione riferiti a:
-resistenza termica esterna elevata (KT) [applicabile con temperatura ambiente media giornaliera >30°C] -numero di cavi raggruppati (KR) che valgono come da tabelle:

000

Altro criterio per la determinazione di KT con temperatura ambiente media giornaliera maggiore di 30 °C è la formula:

000

dove:
000= temperatura di esercizio tipica dell’isolante
000= temperatura ambiente
che vale ad esempio 0,91 per un cavo in EPR posato in ambiente con temperatura di 40 °C.

Dalle tabelle CENELEC si determina il coefficiente KR che tiene conto delle condizioni di posa:

000

 

 

altro criterio per fasci di conduttori con sezione non uguale è dato dalla formula:

000

dove:
n = numero di cavi che compongono il fascio con valori come da tabella:

000

Il coefficiente K di riduzione della IZ vale quindi: K = KT ∙ KR

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.