Categorie

QUESITO TECNICO
Prova degli interruttori differenziali con apposito strumento

~DUn interruttore differenziale in classe AC protegge il circuito elettrico di prese a spina, alle quali sono collegate prese multiple (ciabatte). Quest’ultime, contengono all’interno, circuiti elettronici.
Collegando lo strumento di misura e pigiando il pulsante di prova, l’interruttore stacca, e lo strumento mi da esito negativo senza indicare la Id di intervento nè il tempo.
Escludendo alcune ciabatte e ripetendo la verifica /misura lo strumento mi indica sia il tempo di intervento che la corrente differenziale di intervento, inoltre mi da esito positivo della misura. Per quanto detto, desidererei sapere il motivo di tale comportamento dello strumento ed eventualmente che tipo di differenziale potrei installare per utilizzare tutte le ciabatte.

Sandro via form

~RLa prova strumentale degli interruttori differenziali rappresenta ad oggi argomento di dibattito al CEI. Non è detto che, nei casi come quello da Lei prospettato, l’esito negativo della prova comunicato dallo strumento rappresenti una situazione di pericolo per le persone.
Inoltre, l’esito positivo della prova effettuata escludendo i carichi (con modalità che soddisfano la Guida CEI 64-14) dimostra che il dispositivo è efficiente. La prova in oggetto (che viene eseguita alla Idn) non rappresenta l’effettivo comportamento delle protezioni in caso di guasto verso terra sugli apparecchi utilizzatori. Non è quindi necessario sostituire il dispositivo di tipo AC, con equivalente di tipo A, B o F, a meno che non sia uno dei casi in cui è espressamente richiesto dalla Norma o da esplicita richiesta del costruttore di un utilizzatore.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.