Categorie

Norme CEI pubblicate nel mese di gennaio 2014

Elenco Pubblicazioni CEI edite nel mese di gennaio 2014:

11/7 – Linee elettriche aeree e materiali conduttori
CEI 7-18;V2 CEI EN 50182/EC:2014-01 (Inglese – Italiano)
Conduttori per linee aeree – Conduttori a fili circolari cordati in strati concentrici
La presente Errata Corrige, recepimento nazionale del documento CENELEC EN 50182:2001/AC:2013, riguarda la sostituzione della tabella F.3 della Norma; altre modifiche relative sia a correzioni editoriali sia a sostituzioni di tabelle, indicate nel testo CENELEC, erano già state introdotte dal CEI attraverso la pubblicazione della V1 alla Norma base.
8 pp. – 0,00 Euro / 0,00 Euro (per i Soci) Euro (per i Soci) – Fasc. 13308

13 – Misura e controllo dell’energia elettrica
CEI 13-35; (Italiano)
Guida all’applicazione delle Norme sulla misura dell’energia elettrica
Il presente fascicolo informa che la Guida CEI 13-35:2003-01 è abrogata dal 1° febbraio 2014.
4 pp. – 0,00 Euro / 0,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13301

21/35 – Accumulatori e pile
CEI 21-30;Ab CEI R021-001:2014-01 (Italiano)
Applicazione delle prescrizioni sulla marcatura CE di accumulatori e batterie
Il presente fascicolo informa che la Norma CEI R021-001 (CEI 21-30:1999-04), recepimento del Rapporto Tecnico Cenelec R021-001, è abrogata dal 1° Febbraio 2014.
4 pp. – 0,00 Euro / 0,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13302

CEI 21-37;Ab CEI R021-002:2014-01 (Italiano)
Sicurezza ambientale nel riciclaggio delle batterie al piombo
Il presente fascicolo informa che la Norma CEI R021-002 (CEI 21-37:2002-03), recepimento del Rapporto Tecnico Cenelec R021-002, è abrogata dal 1° Febbraio 2014.
4 pp. – 0,00 Euro / 0,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13303

23 – Apparecchiatura a bassa tensione
CEI 23-42 CEI EN 61008-1:2014-01 (Inglese – Italiano)
Interruttori differenziali senza sganciatori di sovracorrente incorporati per installazioni domestiche e similari – Parte 1: Prescrizioni generali
La presente Norma si applica agli interruttori differenziali con funzionamento dipendente o indipendente dalla tensione di rete, per installazioni domestiche e similari, senza sganciatori di sovracorrente incorporati, per tensioni nominali non superiori a 440 V in corrente alternata – a frequenze nominali di 50 Hz, 60 Hz e 50/60 Hz – e per correnti nominali non superiori a 125 A; interruttori differenziali destinati essenzialmente alla protezione contro i pericoli di scosse elettriche.
La presente Norma sostituisce la Norme CEI EN 61008-1:2005-09 che rimane applicabile fino al 18-06-2017.
La presente edizione costituisce una revisione tecnica della precedente.
La Norma soddisfa i requisiti essenziali delle direttive LVD (2006/95/EC) ed EMC (2004/108/EC).
288 pp. – 245,00 Euro / 196,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13304

(***) CEI 23-44 CEI EN 61009-1:2014-01 (Inglese – Italiano)
Interruttori differenziali con sganciatori di sovracorrente incorporati per installazioni domestiche e similari – Parte 1: Prescrizioni generali
La presente Norma si applica agli interruttori differenziali con sganciatori di sovracorrente incorporati, con funzionamento dipendente o indipendente dalla tensione di rete, per installazioni domestiche e similari, per tensioni nominali non superiori a 440 V in corrente alternata e frequenza nominale 50 Hz, 60 Hz o 50/60/ Hz, e per correnti nominali non superiori a 125 A e potere di cortocircuito nominale non superiore a 25 000 A, per funzionamento a 50 Hz o 60 Hz.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 61009-1:2006-11, che rimane applicabile fino al 18-06-2017 e ne costituisce una revisione tecnica. La Norma soddisfa i requisiti fondamentali delle direttive LVD (2006/95/EC), EMC (2004/108/EC).
334 pp. – 252,00 Euro / 202,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13299

(**) CEI 34-81;V3 CEI EN 61549/A3:2014-01 (Inglese)
Lampade eterogenee
Questa Variante alla Norma CEI EN 61549:2003-10 elimina il foglio 61549-IEC-720-1 e aggiunge il nuovo foglio 61549-IEC-720-2.
12 pp. – 14,00 Euro / 11,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13281 E

46 – Cavi simmetrici e coassiali, cordoni, fili, guide d’onda, connettori per radiofrequenza
(**) CEI 46-79 CEI EN 50288-1:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 1: Specifica generica
La Norma, da usare congiuntamente alla EN 50290 ed EN 50289, riguarda i cavi di strumentazione, i cavi per l’interconnessione di apparecchiature e i sistemi di cablaggio per la tecnologia dell’informazione. In particolare questi ultimi sono adatti all’utilizzo nei sistemi di trasmissione dati di tipo analogico e digitale conformi alle prescrizioni delle EN 50090-2-1, EN 50090-3-1, EN 50098-1, EN 50098-2 e EN 50173.
Se non diversamente specificato, tutti i cavi coperti da questa Norma possono essere sottoposti a tensioni superiori a 50 V c.a. o 75 V c.c. ma non superiori a 300 V c.a. o 450 V c.c. e devono inoltre soddisfare i requisiti essenziali della Direttiva Bassa Tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC). Infine, a causa della limitazione di corrente imposta dalla sezione trasversale del conduttore, questi cavi non sono adatti per il collegamento diretto alla rete di alimentazione elettrica.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-1:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e, rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante le condizioni ambientali in cui operano i suddetti cavi, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
20 pp. – 35,00 Euro / 28,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13270 E

(**) CEI 46-80 CEI EN 50288-2-1:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 2-1: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 100 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio
La Norma riguarda i cavi schermati, caratterizzati da 1 MHz fino a 100 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-2-1:2014-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 36,00 Euro / 29,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13271 E

(**) CEI 46-86 CEI EN 50288-2-2:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 2-2: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 100 MHz – Cavi per area di lavoro e cordoni di collegamento
La Norma riguarda i cavi schermati caratterizzati da 1 MHz fino a 100 MHz e destinati al cablaggio, come definito nella EN 50173, sia di aree di lavoro per la connessione di prese di telecomunicazioni ad apparecchi terminali sia di cordoni di collegamento utili a stabilire connessioni con un pannello di distribuzione. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti.
La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-2-2:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 36,00 Euro / 29,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13272 E

(**) CEI 46-87 CEI EN 50288-3-1:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 3-1: Specifica settoriale per cavi non schermati caratterizzati fino a 100 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio
La Norma riguarda i cavi non schermati, caratterizzati da 1 MHz fino a 100 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata insieme alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-3-1:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Annesso riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
18 pp. – 32,00 Euro / 26,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13273 E

(**) CEI 46-88 CEI EN 50288-3-2:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 3-2: Specifica settoriale per cavi non schermati caratterizzati fino a 100 MHz – Cavi per area di lavoro e per cordoni di collegamento
La Norma riguarda i cavi non schermati caratterizzati da 1 MHz fino a 100 MHz e destinati al cablaggio, come definito nella EN 50173, sia di aree di lavoro per la connessione di prese di telecomunicazioni ad apparecchi terminali sia di cordoni di collegamento utili a stabilire connessioni con un pannello di distribuzione. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti.
La Norma, che deve essere utilizzata insieme alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-3-2:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Annesso riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 36,00 Euro / 29,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13274 E

(**) CEI 46-89 CEI EN 50288-4-1:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 4-1: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 600 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio
La Norma riguarda i cavi schermati, caratterizzati fino a 600 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-4-1:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 33,00 Euro / 26,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13275 E

(**) CEI 46-90 CEI EN 50288-4-2:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 4-2: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 600 MHz – Cavi per area di lavoro e per cordoni di collegamento
La Norma riguarda i cavi schermati caratterizzati fino a 600 MHz e destinati al cablaggio, come definito nella EN 50173, sia di aree di lavoro per la connessione di prese di telecomunicazioni ad apparecchi terminali sia di cordoni di collegamento utili a stabilire connessioni con un pannello di distribuzione. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti.
La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-4-2:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 35,00 Euro / 28,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13276 E

(**) CEI 46-131 CEI EN 50288-5-1:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 5-1: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio
La Norma riguarda i cavi schermati, caratterizzati fino a 250 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-5-1: 2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 33,00 Euro / 26,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13277 E
(**) CEI 46-132 CEI EN 50288-5-2:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 5-2: Specifica settoriale per cavi schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per area di lavoro e per cordoni di collegamento
La Norma riguarda i cavi schermati caratterizzati fino a 250 MHz e destinati al cablaggio, come definito nella EN 50173, sia di aree di lavoro per la connessione di prese di telecomunicazioni ad apparecchi terminali sia di cordoni di collegamento utili a stabilire connessioni con un pannello di distribuzione. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti.
La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-5-2:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 34,00 Euro / 27,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13278 E

(**) CEI 46-133 CEI EN 50288-6-1:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 6-1: Specifica settoriale per cavi non schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per cablaggio di piano e per dorsale di edificio
La Norma riguarda i cavi non schermati, caratterizzati fino a 250 MHz, destinati al cablaggio di piano e per dorsale di edificio, come definito nella EN 50173. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti. La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-6-1:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
18 pp. – 30,00 Euro / 24,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13279 E

(**) CEI 46-134 CEI EN 50288-6-2:2014-01 (Inglese)
Cavi metallici a elementi multipli utilizzati nei sistemi di comunicazione e controllo di tipo analogico e digitale – Parte 6-2: Specifica settoriale per cavi non schermati caratterizzati fino a 250 MHz – Cavi per area di lavoro e per cordoni di collegamento
La Norma riguarda i cavi non schermati caratterizzati fino a 250 MHz e destinati al cablaggio, come definito nella EN 50173, sia di aree di lavoro per la connessione di prese di telecomunicazioni ad apparecchi terminali sia di cordoni di collegamento utili a stabilire connessioni con un pannello di distribuzione. Essa contiene le caratteristiche prestazionali, elettriche, meccaniche, trasmissive e ambientali dei cavi trattati, quando essi sono collaudati secondo i metodi di prova descritti.
La Norma, che deve essere utilizzata congiuntamente alla EN 50288-1 contenente le disposizioni essenziali per la sua applicazione, riguarda cavi che operano con tensioni e correnti normalmente riscontrate nei sistemi di comunicazione. In altri termini questi cavi non sono da utilizzare con sorgenti a bassa impedenza, quali quelle che si trovano nell’ambito della fornitura di potenza elettrica per pubblica utilità.
Questa edizione annulla e sostituisce la precedente CEI EN 50288-6-2:2004-07 che rimane applicabile fino al 18-03-2016 e rispetto alla quale aggiunge un Allegato riguardante la specifica di dettaglio in bianco, riclassifica la misura “ELFEXT” in “ACR-F” e corregge altri aspetti di minore importanza.
La Norma copre infine gli elementi principali degli obiettivi di sicurezza per apparati elettrici progettati per un loro utilizzo entro determinati limiti di tensione (Direttiva LVD – 2006/95/EC).
20 pp. – 33,00 Euro / 26,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13280 E

59/61 – Apparecchi utilizzatori elettrici per uso domestico e similare (CT 59/61 + ex SC 59/61A)
(***) CEI 59-7;V1 CEI EN 60704-1/A11:2014-01 (Inglese – Italiano)
Apparecchi elettrici per uso domestico e similare – Codice di prova per la determinazione del rumore aereo – Parte 1: Norme generali
Questa Variante modifica la Norma CEI EN 60704-1:2011-08 che è la Norma base riguardante la determinazione del rumore aereo per gli apparecchi elettrici per uso domestico e similare.
La modifica riguarda l’ Art. 1 Campo di applicazione ed in particolare il par. 1.1.1 che viene sostituito completamente ampliando le spiegazioni relative alle applicazioni domestiche/similari ed a quelle commerciali.
10 pp. – 10,00 Euro / 8,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13300

65 – Misura, controllo e automazione nei processi industriali
(***) CEI 65-4 CEI EN 60770-1:2014-01 (Inglese – Italiano)
Trasmettitori impiegati nei sistemi di controllo di processi industriali – Parte 1: Metodi per la valutazione delle prestazioni
La Norma intende specificare metodi di prova condivisi per la valutazione delle prestazioni dei trasmettitori con segnali elettrici o pneumatici in uscita. Essa è applicabile a trasmettitori che hanno o una uscita analogica normalizzata in corrente oppure una uscita analogica normalizzata in pressione, secondo la IEC 60381-1 o la EN/IEC 60382.
Le prove qui delineate possono essere applicate ai trasmettitori che hanno altri segnali di uscita, a patto che siano fatte le debite considerazioni.
Per la valutazione dei trasmettitori intelligenti si veda la IEC 60770-3.
I metodi di valutazione indicati nella norma sono pensati così che il costruttore possa determinare le prestazioni dei suoi prodotti e l’utilizzatore o il laboratorio di prova possano verificare dette prestazioni in modo oggettivo.
Le condizioni di prova definite nella Norma, per esempio la gamma delle temperature ambiente e dell’alimentazione, rappresentano quelle che tipicamente si trovano in uso normale. Di conseguenza, i valori qui specificati dovrebbero essere usati qualora non vi siano altri valori indicati da parte del costruttore.
Le prove richiamate in questa Norma non sono necessariamente sufficienti per strumenti che siano specificatamente progettati per compiti particolarmente gravosi o per applicazioni di sicurezza. Al contrario, a strumenti che siano progettati per lavorare su gamme di condizioni più limitate è possibile effettuare una serie ridotta di prove.
Quando non sia necessaria una valutazione completa secondo questa norma, le prove richieste devono essere eseguite (e i risultati di prova riportati) applicando solo le parti della norma che siano di effettivo interesse.
Per i tipi di trasmettitori dove il sensore è parte integrante (per esempio analizzatori chimici o flussimetri) può essere necessario consultare altre Norme IEC o ISO.
La presente Norma viene utilizzata congiuntamente alle Norme EN 61298-1, EN 61298-2 e EN 61298-4.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60770-1:2000-01, che rimane applicabile fino al 02-01-2014.
44 pp. – 69,00 Euro / 55,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13297

(***) CEI 65-85 CEI EN 60770-2:2014-01 (Inglese – Italiano)
Trasmettitori impiegati nei sistemi di controllo di processi industriali – Parte 2: Metodi di ispezione e per prove individuali
La presente Norma si applica ai trasmettitori che hanno o una uscita analogica normalizzata in corrente oppure una uscita analogica normalizzata in pressione, secondo la IEC 60381-1 o la EN/IEC 60382.
Le prove qui delineate possono essere applicate ai trasmettitori che hanno altri segnali di uscita, a patto che siano fatte le debite considerazioni.
Per certi tipi di trasmettitori per i quali il sensore è parte integrante del trasmettitore (per esempio analizzatori chimici o flussimetri) può essere necessario consultare altre norme specifiche IEC o ISO.
Con questa norma si intendono fornire metodi tecnici per ispezionare e fare prove individuali di trasmettitori, per esempio, in occasione di prove di accettazione o dopo una riparazione. Se concordato tra le parti, per l’esecuzione delle prove non è necessario ricorrere ad un laboratorio accreditato, così come costruttore e utilizzatore dovrebbero concordare dei criteri quantitativi per definire quali prestazioni siano accettabili.
Per una valutazione esaustiva si dovrebbero usare la norma CEI EN 60770-1 e la norma CEI EN 60770-3 rispettivamente per trasmettitori analogici e per trasmettitori intelligenti. Alla CEI EN 60770-3 occorre fare ricorso anche per i metodi di ispezione e di prova individuale applicabili ai trasmettitori intelligenti.
La presente Norma viene utilizzata congiuntamente alle Norme EN 61298-1, EN 61298-2, EN 61298-3 e EN 61298-4.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60770-2:2003-11, che rimane applicabile fino al 01-12-2013.
32 pp. – 69,00 Euro / 55,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13298

78 – Lavori elettrici sotto tensione
CEI 11-15;EC:2014-01 (Italiano)
Esecuzione di lavori sotto tensione su impianti elettrici di Categoria II e III in corrente alternata
La presente Errata Corrige alla Norma CEI 11-15 riguarda correzioni editoriali ai seguenti paragrafi:
– 3.21, 3.31, 3.32, 3.33, 7.11, 8.27, 8.29 e alle didascalie della Figura 2.
8 pp. – 0,00 Euro / 0,00 Euro (per i Soci) Euro (per i Soci) – Fasc. 13312

CEI 11-27:2014-01 Edizione Quarta (Italiano)
Lavori su impianti elettrici
La presente Norma CEI 11-27 costituisce la IV edizione della stessa. Essa si applica alle operazioni ed attività di lavoro sugli impianti elettrici, ad essi connesse e vicino ad essi ed eserciti a qualunque livello di tensione, destinati alla produzione, alla trasmissione, alla trasformazione, alla distribuzione e all’utilizzazione
dell’energia elettrica, fissi, mobili, permanenti o provvisori.
La presente Norma fornisce le prescrizioni di sicurezza per attività sugli impianti elettrici sopra descritte e, in particolare, si applica alle procedure di lavoro e a quelle di esercizio durante i lavori e di manutenzione.
La presente Norma si applica a tutti i lavori elettrici ed anche ai lavori non elettrici quali ad esempio lavori edili eseguiti in vicinanza di impianti elettrici, di linee elettriche aeree o in vicinanza di cavi sotterranei non isolati o insufficientemente isolati (vedi D. Lgs 81/08 e s.m.i.).
La presente Norma non si applica ai lavori sotto tensione su impianti a tensione superiore a 1000 V in corrente alternata e 1500 V in corrente continua, trattati nella Norma CEI 11-15.
La IV edizione della Norma CEI 11-27 presenta una struttura identica alla Norma CEI EN 50110-1:2014-01 da cui deriva.
Le modifiche rispetto alla precedente edizioni, oltre a quanto suddetto, sono:
a) definizioni riguardanti i responsabili degli impianti elettrici e dei lavori eseguiti su di essi;
b) definizioni di lavoro elettrico e di lavoro non elettrico;
c) prescrizioni di sicurezza per le persone comuni (PEC) che eseguono lavori di natura non elettrica;
d) distanza di lavoro sotto tensione (DL) relativa alla bassa tensione che viene azzerata;
e) revisione e aggiunta della modulistica correlata ai lavori elettrici e non elettrici;
f) dichiarazione esplicita della non applicabilità della distanza di lavoro (Dw) della Norma CEI EN 61936-1.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI 11-27:2005-02 che rimane applicabile fino al 01-02-2015.
Si vedano anche la CEI 11-81:2014-01 e la CEI EN 50110-1:2014-01 (CEI 11-48).
68 pp. – 80,00 Euro / 64,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13309

CEI 11-48 CEI EN 50110-1:2014-01 (Inglese – Italiano)
Esercizio degli impianti elettrici – Parte 1: Prescrizioni generali
La presente Norma EN 50110, Parte 1 costituisce una revisione della precedente edizione del 2004, pari numero.
Essa presenta le seguenti modifiche tecniche di rilievo rispetto alla EN 50110-1:2004-11.
– Miglioramento delle definizioni delle persone responsabili e loro livello di responsabilità e un esempio nell’Allegato B;
– Aggiunta di un paragrafo sulle misure di emergenza e un paragrafo nell’Allegato B;
– Aggiunta di un paragrafo sul pericolo da arco elettrico nell’allegato B;
– Aggiornamento dei riferimenti normativi e della Bibliografia.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 50110-1:2005-02, che rimane applicabile fino al 01-02-2015.
Si vedano anche la CEI 11-27:2014-01 e la CEI 11-81:2014-01.
80 pp. – 75,00 Euro / 60,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13311

CEI 11-81:2014-01 (Italiano)
Rapporto tecnico: Guida alle novità dei contenuti della Norma CEI 11-27, IV edizione, rispetto alla III edizione
Il presente Rapporto Tecnico riguarda le novità tecniche riportate dalla Norma CEI 11-27, IV edizione, rispetto alla III edizione della stessa.
Lo scopo è di informare gli utilizzatori della Norma CEI 11-27 delle novità introdotte dalla nuova edizione, motivandone la scelta.
Si vedano anche la CEI 11-27:2014-01 e la CEI EN 50110-1:2014-01 (CEI 11-48).
14 pp. – 25,00 Euro / 20,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13310

80 – Apparati e sistemi per la navigazione e le radiocomunicazioni marittime
(*) CEI 80-10 CEI EN 61162-1:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Interfacce digitali – Parte 1: Singolo punto di trasmissione e più punti di ascolto
Questa Norma (EN/IEC 61162-1) contiene i requisiti per la comunicazione dei dati tra gli strumenti elettronici marittimi, le apparecchiature di navigazione e di radiocomunicazione quando interconnesse attraverso un sistema appropriato. La Norma è prevista a supportare la trasmissione dati unidirezionale seriale, da un singolo punto di trasmissione ad uno o più punti di ascolto. Questi dati sono nel formato ASCII stampabile e possono includere informazioni come la posizione, la velocità, la profondità, l’allocazione di frequenza, ecc. Messaggi tipici possono essere da circa 11 caratteri fino a un massimo di 79 caratteri e generalmente richiedono trasmissioni di non più di un messaggio al secondo.
Per applicazioni in cui è necessaria una trasmissione più veloce, bisognerebbe far riferimento alla
EN/IEC 61162-2. Le principali modifiche di questa Norma rispetto alla precedente edizione sono le seguenti:
– alcune frasi sono state tolte poiché non sono utilizzate in altre Norme del TC 80 IEC;
– sono state aggiunte nuove frasi;
– sono state effettuate alcune correzioni (ABK, BBM, DOR, FIR, SSD, TUT, and VTG);
– nell’Allegato B sono state aggiunte tre nuove prove.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 61162-1:2009-05.
158 pp. – 224,00 Euro / 179,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13285 E

(*) CEI 80-26 CEI EN 61993-2:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Sistemi Automatici di Identificazione (AIS) – Parte 2: Apparecchiature di bordo di Classe A per sistemi automatici di identificazione (AIS) – Requisiti di funzionamento e di prestazione, metodi di prova e risultati di prova richiesti
Questa Norma (EN/IEC 61993-2) specifica i requisiti minimi di funzionamento e di prestazione, i metodi di prova e i risultati di prova richiesti in conformità con le Norme di prestazione adottate dalla Risoluzione IMO MSC.74(69), Allegato 3, Sistemi Automatici di Identificazione di bordo. Questa Norma incorpora le caratteristiche tecniche delle apparecchiature di bordo di Classe A incluse nella Raccomandazione ITU-R M.1371-4 e tiene conto delle Regole Radio ITU, ove applicabili. Essa tiene conto inoltre della Risoluzione IMO A.694(17) alla quale è associata la EN/IEC 60945.
Questa Norma specifica anche i requisiti minimi sia per i mezzi per l’inserimento e la visualizzazione dei dati e sia per le interfacce alle altre applicazioni utilizzabili per l’inserimento e la visualizzazione dei dati.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 61993-2:2003-02 che rimane applicabile fino al 23-11-2015.
138 pp. – 218,00 Euro / 174,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13288 E

(*) CEI 80-32 CEI EN 62388:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Radar di bordo – Prescrizioni di prestazione, metodi di prova e risultati di prova richiesti
Questa Norma specifica i requisiti minimi di funzionamento e di prestazione, i metodi di prova e i risultati di prova richiesti, per i radar di bordo, conformi a Norme di prestazione non riduttive rispetto a quelle adottate dalla Risoluzione IMO MSC.192(79).
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 62388:2009-02, che rimane applicabile fino al 31-07-2016.
184 pp. – 231,00 Euro / 185,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13293 E

(*) CEI 80-33 CEI EN 62287-1:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Apparecchiature di bordo di Classe B del Sistema Automatico di Identificazione (AIS) – Parte 1: Tecniche di accesso multiplo a divisione di tempo nel senso dell’onda portante (CSTDMA)
Questa Norma (EN/IEC 62287-1) specifica i requisiti minimi di funzionamento e di prestazione, i metodi di prova e i risultati di prova richiesti, per i ricetrasmettitori AIS di Classe B, che utilizzano la tecnologia CSTDMA. La Norma è applicabile ai dispositivi AIS utilizzati su imbarcazioni non rispondenti ai requisiti obbligatori del Capitolo V della vigente Convenzione SOLAS. Le modifiche tecniche più rilevanti rispetto alla prima edizione della Norma sono le seguenti:
– il riferimento alla Raccomandazione ITU è stato aggiornato (da M.1371-1 a M.1371), di conseguenza sono state inserite alcune piccole modifiche;
– è stata eliminata, su suggerimento dell’IMO, una precedente opzione di consegna di messaggi brevi relativi alla sicurezza nel paragrafo 6.5.1.5;
– è stato aggiunto nel paragrafo 6.4 un nuovo requisito per l’utilizzo di MMSI (Maritime Mobile Service Identity) standard e in 6.8 è stato aggiunto un nuovo requisito per la protezione da comandi non validi;
– alcuni metodi di prova sono stati aggiornati e, in particolare, sono state effettuate piccole revisioni delle frequenze utilizzate per le prove in alcuni metodi di prova.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 62287-1:2009-05.
100 pp. – 204,00 Euro / 163,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13290 E

(*) CEI 80-39 CEI EN 61996-1:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Registratori di bordo dei dati di navigazione (VDR)
– Parte 1: Registratori dei dati di navigazione (VDR) – Prescrizioni di prestazione, metodi di prova e risultati delle prove richieste
Questa Norma (EN/IEC 61996-1) specifica i requisiti minimi di prestazione, le caratteristiche tecniche, i metodi di prova e i risultati di prova richiesti per registratori di bordo dei dati di navigazione (VDR) come richiesto dal Capitolo V della International Convention for Safety of Life at Sea (SOLAS), modificata.
La Norma tiene conto dei contenuti della Risoluzione IMO A.694 (17) ed è associata alla EN/IEC 60945. Questa Norma incorpora le parti applicabili delle Norme di prestazione incluse nella Risoluzione IMO MSC.333(90). Questa edizione include le seguenti modifiche tecniche significative rispetto alla precedente edizione:
a) la descrizione della capsula di protezione in 4.3.4 è stata modificata in linea con i requisiti delle nuove Norme di prestazione IMO indicate nella Risoluzione MSC.333(90);
b) in 4.3.6 è stato aggiunto un nuovo requisito per una prova di prestazione;
c) sono stati aggiunti a 4.6 ulteriori dati da registrare per ECDIS, AIS, rollio e registri elettronici;
d) l’articolo 5 contiene nuovi requisiti tecnici per i dati di configurazione, la prova di prestazione di funzionamento e il sistema di gestione dell’allarme di plancia.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 61996-1:2010-03, che rimane applicabile fino al 27-06-2016.
88 pp. – 197,00 Euro / 158,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13289 E

(*) CEI 80-41:2014-01 (Inglese)
Sistema mondiale per la segnalazione di pericolo e per la sicurezza in mare (GMDSS) – Parte 6: Ricevitori telegrafici a banda stretta e impressione diretta per la ricezione degli avvisi di navigazione e meteorologici e dei messaggi informativi urgenti alle navi (NAVTEX)
Questa Norma (IEC 61097-6) specifica i requisiti prestazionali minimi, le caratteristiche tecniche e i requisiti relativi alle prove di tipo per i ricevitori telegrafici a banda stretta, per la ricezione dei messaggi di navigazione e meteorologici, come richiesto dalla Regola IV/7.1.4 del Capitolo degli emendamenti del 1988 alla International Convention for Safety of Life at Sea (SOLAS) del 1974, e a cui è associata la Norma IEC 60945.
Questa Norma incorpora le Norme di prestazione della Risoluzione IMO MSC.148(77), le caratteristiche tecniche della Raccomandazione ITU-R M. 540, tiene conto della Risoluzione IMO A.694(17) ed è conforme ai Regolamenti Radio ITU, ove applicabili.
46 pp. – 156,00 Euro / 125,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13282 E

(*) CEI 80-42 CEI EN 61097-14:2014-01 (Inglese)
Sistema mondiale per la segnalazione di pericolo e per la sicurezza in mare (GMDSS) – Parte 14: Trasmettitori per la ricerca e il soccorso in mare AIS (AIS-SART) – Requisiti di funzionamento e di prestazione, metodi di prova e risultati di prova richiesti
Questa Norma (EN/IEC 61097-14) specifica i requisiti minimi di prestazione, le caratteristiche tecniche e i metodi di prova, e i risultati di prova richiesti, per i trasmettitori per i Sistemi Automatici di Identificazione (AIS) per la ricerca e il soccorso in mare (AIS-SART) che possono essere in dotazione alle navi come dispositivi di localizzazione per ricerca e soccorso, così come richiesto dai Capitoli III e IV della International Convention for Safety of Life at Sea (SOLAS).
Questa Norma tiene conto della Risoluzione IMO A.694(17) ed è associata alla Norma EN/IEC 60945.
46 pp. – 143,00 Euro / 114,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13283 E

(*) CEI 80-43 CEI EN 61108-3:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Sistemi globali di navigazione satellitare (GNSS) – Parte 3: Apparecchiature riceventi per il sistema Galileo – Requisiti di prestazione, metodi di prova e risultati di prova richiesti
Questa Norma (EN/IEC 61108-3) specifica i requisiti minimi di prestazione, i metodi di prova e i risultati di prova richiesti per apparecchiature riceventi di bordo per il sistema Galileo, basati sulla Risoluzione IMO MSC.233(82), che utilizza i segnali provenienti dal Sistema Globale di Navigazione Satellitare Galileo al fine di rilevarne la posizione. Questa Norma tiene conto dei requisiti generali contenuti nella Risoluzione IMO A.694(17) ed è associata alla EN/IEC 60945.
66 pp. – 170,00 Euro / 136,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13284 E

(*) CEI 80-44 CEI EN 61162-450:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Interfacce digitali – Parte 450: Singoli punti di trasmissione e più punti di ascolto Interconnessione Ethernet
Questa Norma (EN/IEC 61162-450) specifica i requisiti di interfaccia e i metodi di prova per la comunicazione ad alta velocità tra le apparecchiature di bordo di navigazione e di radiocomunicazione e tra tali sistemi ed altri sistemi navali che necessitano di comunicare con apparecchiature di navigazione e di radiocomunicazione. Questa Norma si basa sull’applicazione di un insieme di Norme internazionali esistenti per fornire un quadro di riferimento per la realizzazione del trasferimento dati tra dispositivi sulla rete Ethernet di bordo. La Norma rappresenta un’alternativa – con velocità e capacità superiori – alle Norme EN/IEC 61162-1 e EN/IEC 61162-2, pur mantenendo il formato di base dei dati di queste due Norme; essa consente una superiore capacità dati rispetto alla EN/IEC 61162-3. Definisce una rete basata su un bus di interconnessione Ethernet, dove ogni ricevitore può ricevere messaggi da ogni punto di trasmissione.
68 pp. – 190,00 Euro / 152,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13286 E

(*) CEI 80-45 CEI EN 61924-2:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Sistemi di navigazione integrati (INS) – – Parte 2: Struttura modulare per INS – Requisiti di funzionamento e di prestazione, metodi di prova e risultati di prova richiesti
Questa Norma specifica i requisiti minimi per la progettazione, la costruzione, l’integrazione, i metodi di prova e i risultati di prova richiesti per un sistema di navigazione integrato (INS), conformi ai requisiti dell’International Maritime Organization (IMO) della Risoluzione MSC.252(83). Inoltre essa tiene conto della Risoluzione IMO A.694(17) alla quale la EN/IEC 60945 è associata.
156 pp. – 224,00 Euro / 179,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13287 E

(*) CEI 80-46 CEI EN 62287-2:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Apparecchiature di bordo di Classe B del Sistema Automatico di Identificazione (AIS) – – Parte 2: Tecnica d’accesso multiplo a divisione di tempo, auto organizzante (SOTDMA)
Questa Norma (EN/IEC 62287-2) specifica i requisiti minimi di funzionamento e di prestazione, i metodi di prova e i risultati di prova richiesti, per i ricetrasmettitori AIS di bordo di Classe B, che utilizzano la tecnologia TDMA auto organizzante (SOTDMA) come descritto nella Raccomandazione ITU-R M.1371. Questa Norma tiene conto di altre Norme Internazionali IEC e Norme nazionali esistenti, se applicabili. Le principali differenze tra le unità di Classe B ‘CS’ (EN/IEC 62287-1) e quelle di Classe B ‘SO’ sono che la Classe B ‘SO’:
– copre tutti i canali a 25 kHz elencati nella Raccomandazione ITU-R M.1084-5;
– utilizza soltanto il GNSS interno, non essendo più permesso l’ingresso di un segnale di posizione;
– richiede l’utilizzo di VDL Message 17 per la correzione del GNSS interno;
– ha un’interfaccia di presentazione;
– ha intervalli di registrazione aggiuntivi, fino a 5 s;
– ha due regolazioni di potenza, con un livello elevato di 5 W;
– ha la capacità di trasmettere messaggi in codice binario.
La Norma è applicabile ai dispositivi AIS utilizzati su imbarcazioni non rispondenti ai requisiti obbligatori stabiliti nel Capitolo V della vigente Convenzione SOLAS.
94 pp. – 197,00 Euro / 158,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13291 E

(*) CEI 80-47 CEI EN 62616:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Sistemi di allarme di navigazione di plancia (BNWAS)
Questa Norma (EN/IEC 62616) specifica i requisiti minimi di prestazione, le caratteristiche tecniche e i metodi di prova, e i risultati di prova richiesti, per un sistema di allarme di navigazione di plancia (BNWAS) conformi al Capitolo V della International Convention for the Safety of Life at Sea (SOLAS). Questa Norma tiene conto dei requisiti generali contenuti nella Risoluzione IMO A.694(17) ed è associata alla Norma EN/IEC 60945.
24 pp. – 54,00 Euro / 43,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13294 E

(*) CEI 80-48 CEI EN 62729:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Apparecchiature di bordo per l’identificazione e il tracciamento a lunga distanza (LRIT) – Requisiti di prestazione
Questa Norma (EN/IEC 62729) specifica i requisiti di prestazione e i metodi di prova per le apparecchiature di bordo da utilizzare per l’identificazione e il tracciamento a lunga distanza (LRIT). L’LRIT delle navi è un requisito della Regola V/19-1 della SOLAS del 1974, modificata. Questa Norma tiene conto dei requisiti generali contenuti nella Risoluzione IMO A.694(17) ed è associata alla EN/IEC 60945.
La Norma incorpora le parti delle Norme di prestazione incluse nella Risoluzione IMO MSC.263(84) “Revised performance standards and functional requirements for the long-range identification and tracking of ships”.
30 pp. – 88,00 Euro / 70,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13295 E

(*) CEI 80-49 CEI EN 62376:2014-01 (Inglese)
Apparecchiature e sistemi di navigazione marittima e di radiocomunicazione – Sistema di presentazione delle carte elettroniche per la navigazione (ECS) – Requisiti di funzionamento e di prestazione, metodi di prova e risultati di prova richiesti
Questa Norma (EN/IEC 62376) specifica i requisiti minimi di funzionamento e di prestazione e i metodi di prova per il Sistema di Presentazione delle Carte Elettroniche per la Navigazione (ECS). Tali sistemi sono progettati o adattati per essere utilizzati come sistemi informativi di navigazione su imbarcazioni non conformi al Capitolo V della International Convention for the Safety of Life at Sea (SOLAS).
42 pp. – 130,00 Euro / 104,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13292 E

85/66 – Strumentazione di misura, di controllo e da laboratorio
(***) CEI 66-21 CEI EN 61010-2-030:2014-01 (Inglese – Italiano)
Prescrizioni di sicurezza per apparecchi elettrici di misura, controllo e per utilizzo in laboratorio – Parte 2-030: Prescrizioni particolari per circuiti di prova e di misura
La presente Norma specifica le prescrizioni di sicurezza per i circuiti di prova e di misura che vengono connessi, a scopo di prova e di misura, a dispositivi o circuiti esterni all’apparecchiatura di misura stessa,
Sono inclusi nel campo di applicazione i circuiti che fanno parte di apparecchiature elettriche di prova e di misura, di apparecchi di laboratorio o di controllo di processo.
La presenza di tali circuiti nelle apparecchiature richiede mezzi di protezione aggiuntivi tra il circuito e l’operatore.
La presente Norma viene utilizzata congiuntamente alla Norma CEI EN 61010-1:2011-03.
58 pp. – 108,00 Euro / 86,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13296

104 – Condizioni ambientali. Classificazioni e metodi di prova
CEI 104-48 CEI EN 60068-2-55:2014-01 (Inglese – Italiano)
Prove ambientali – Parte 2-55: Prove – Prova Ee e guida: Prova di carico non vincolato e saltellamento
Questa Norma fa parte della serie EN/IEC 60068 riguardante le prove ambientali ed in particolare si occupa delle prove di carico non vincolato con rimbalzi.
Nella Norma viene fornita una procedura normalizzata di prova (prova Ee) per determinare la capacità di un campione di resistere a rimbalzi di severità definite quando viene trasportato come carico libero non vincolato su veicoli con ruote.
La prova è destinata principalmente a campioni preparati per il trasporto comprensivi di eventuali imballi o custodie se possono essere considerati parti del campione stesso.
La Norma deve essere usata congiuntamente alla EN 60068-1.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI EN 60068-2-55:1998-05, che rimane applicabile fino al 13-03-2016.
44 pp. – 77,00 Euro / 62,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13305

CEI 104-49 CEI EN 60721-2-2:2014-01 (Inglese – Italiano)
Classificazione delle condizioni ambientali – Parte 2: Condizioni ambientali presenti in natura – Precipitazioni e vento
Questa Norma fa parte della serie EN/IEC 60721 riguardante la Classificazione delle condizioni ambientali ed in particolare si occupa delle precipitazioni atmosferiche e del vento.
La Norma descrive le proprietà fondamentali, le grandezze per la caratterizzazione ed una classificazione delle condizioni ambientali dipendenti dalle precipitazioni e dal vento, relativamente ai prodotti elettrotecnici.
Essa fornisce informazioni e supporto per scegliere le appropriate severità dei parametri relativi alle precipitazioni e al vento adatte per determinati prodotti o applicazioni.
I prodotti infatti possono essere esposti durante il trasporto, l’immagazzinamento e l’uso a vento e precipitazioni.
La scelta delle severità e dei parametri delle precipitazioni e del vento deve essere effettuata usando la IEC 60721-1.
La Norma in oggetto sostituisce completamente la Norma CEI 75-4:1997-05, che rimane applicabile fino al 17-01-2016.
28 pp. – 38,00 Euro / 30,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13306

309 – Componentistica elettronica
CEI 91-71 CEI EN 61193-3:2014-01 (Inglese – Italiano)
Sistemi di valutazione della qualità – Parte 3: Scelta ed uso dei piani di campionatura per circuiti stampati e per laminati quali prodotti finiti e per verifiche sul processo in corso
Questa Norma fa parte della serie EN/IEC 61193 relativa ai sistemi di valutazione della qualità ed in particolare si occupa delle regole e modalità per definire e stabilire i piani di campionatura nell’ambito della produzione di PCB e prodotti finiti laminati.
La Norma è anche utile per l’effettuazione di verifiche sui processi in corso.
Le regole definite in questa Norma consentono l’uso di diverse tipologie di pianificazione della campionatura che possono essere basate su un singolo attributo o su un insieme di attributi.
144 pp. – 214,00 Euro / 171,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13307

700 – Elettrotecnica – Argomenti correlati
(*) CEI 700-34 CEI UNI ISO/IEC 19788-3:2014-01 (Inglese)
Tecnologie informatiche – Apprendimento, istruzione e formazione-addestramento – Metadati per risorse di apprendimento – Parte 3: Profilo di applicazione di base
La Norma specifica gli elementi dei metadati e i loro attributi per la descrizione delle risorse di apprendimento. Include le regole che disciplinano l’identificazione di elementi di dati e le specifiche dei loro attributi.
44 pp. – 55,00 Euro / 44,00 Euro (per i Soci) – Fasc. 13313 E

(*) La Norma viene pubblicata dal CEI nella sola lingua inglese in quanto particolarmente mirata a settori specialistici.
(**) La Norma viene pubblicata dal CEI in una prima fase nella sola lingua inglese. Successivamente il CEI pubblicherà, in un nuovo fascicolo – ma come medesima edizione – la stessa Norma in versione italiano-inglese che avrà la stessa validità della presente.
(***) La Norma riporta il testo in inglese e italiano della Norma europea EN di pari numero; rispetto alla precedente versione CEI in lingua originale, di recente pubblicazione, essa contiene la traduzione completa della Norma EN sopra indicata.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.