Categorie

Le novità della Variante V1 alla Norma CEI 64-8, 7a ed.

Questo articolo vuole illustrare il contenuto del progetto di una variante alla Norma CEI 64-8 contenente due rilevanti temi impiantistici, per la cui importanza è stata necessaria la pubblicazione della variante breve tempo dopo l’uscita della norma base, per fornire a progettisti ed installatori gli strumenti adatti alla loro attività.  Si tratta di due capitoli riguardanti:
– La protezione degli impianti elettrici di bassa tensione in presenza di guasti sulla media ed alta tensione;
– I sistemi di alimentazione dei veicoli elettrici.
Il progetto C.1113, oggetto di questo articolo è in fase di pubblicazione come prossima Norma CEI 64-8 V1; il documento ha iniziato il regolare iter di preparazione per terminare come inchiesta pubblica con scadenza nel marzo 2013.
Considerato l’elevato numero dei commenti ricevuti la loro discussione ha comportato un notevole impegno da parte del comitato competente incaricato a definire il testo finale della norma, che verrà pubblicata nel mese di luglio. Vediamo di entrare nel merito del progetto.

Sovratensioni per guasti in MT e AT
La protezione degli impianti elettrici di bassa tensione in presenza di guasti nei sistemi di II e III categoria (media ed alta tensione rispettivamente) nella Norma CEI 64-8 non è mai stata storicamente affrontata direttamente, rimandando alle prescrizioni contenute nella Norma CEI 11-1 dedicata alla sicurezza degli impianti alimentati a tensione superiore a 1 kV. Nel caso in esame, il rimando integrale ad un’altra norma non è mai stata fonte di disagio da parte degli utenti della Norma CEI 64-8 (indicata nel seguito affettuosamente solo 64-8) poiché la 11-1 era in vigore da molti anni e nota anche nell’ambiente impiantistico di bassa tensione. Si ricorda che nella Guida CEI 64-14 sulle verifiche, un capitolo è intermante dedicato alla verifica dei guasti che accadono negli impianti MT e AT e le loro ripercussione in BT.
La pubblicazione della Norma CEI EN 61936-1 (Norma CEI 99-2) che sostituirà la Norma CEI 11-1 entro la fine di quest’anno, ha introdotto modifiche alla norma 11-1 tali da rendere impossibile il semplice rimando alla Norma CEI 99-2, come si era fatto con la 11-1. E’ stato necessario un lavoro di adattamento a questa nuova norma, tenendo conto anche del documento di armonizzazione CENELEC HD 60364.4.442, elaborato sempre alla luce della realtà impiantistica italiana.
La nuova Sezione 442 indica i provvedimenti che devono essere adottati con lo scopo di evitare tensioni pericolose sugli impianti elettrici di I categoria (Bassa Tensione) a causa di un guasto a terra che si manifesti nei sistemi di II categoria (Media Tensione) o di III categoria (Alta Tensione).
Per la definizione delle tensioni si rimanda alla Norma CEI 64-8, Parte 2 – articolo 22.1.
Nella norma per ciascuno dei sistemi di alimentazione utilizzato (TN, TT ed IT) si stabilisce il valore delle sovratensioni che sollecitano un isolamento, che non deve essere superato.

Ricarica dei veicoli elettrici
Questo argomento è oggetto della nuova Sezione 722 che sarà introdotta nella Parte 7 della 64-8, dedicata come noto agli ambienti ed alle applicazioni particolari. Si tratta di una materia complessa e che è stata affrontata con attenzione particolare, soprattutto perché si è voluto armonizzare le prescrizioni in essa contenute  con quelle già in vigore nelle norme e nelle raccomandazioni predisposte da altri comitati tecnici del CEI: si tratta in particolare dei CT 69 “Macchine elettriche dei veicoli stradali elettrici” e del CT 312 “Componenti e sistemi elettrici ed elettronici per veicoli elettrici e/o ibridi per la trazione elettrica stradale”.

Il settore del veicolo elettrico stradale e soprattutto quello collegato dei sistemi di carica degli stessi ha visto e sta tuttora vedendo in prima linea il CEI, attraverso i suoi comitati tecnici competenti e, di riflesso, l’industria del settore.
Il corpo normativo che interessa il settore varia dalle norme sui sistemi di carica, sui connettori, sui cavi di alimentazione, mancava la parte relativa alla alimentazione di questi sistemi, con riguardo agli aspetti della sicurezza elettrica: con questa sezione si è coperti anche questo capitolo della carica dei veicoli elettrici.

Riquadro 1 - Elenco di alcune norme di interesse del settore sistemi di carica del veicolo elettrico

Riquadro 1 – Elenco di alcune norme di interesse del settore sistemi di carica del veicolo elettrico

Va segnalato l’operazione eseguita dal Comitato Tecnico 64, con il necessario e utilissimo contributo degli esperti dei CT 69 e 312, di predisporre le prescrizioni in modo da averle armonizzate con quelle dei due comitati citati. Si è trattato di uno sforzo notevole, che ha portato ad un importante risultato, visto anche nell’ottica europea di difendere le posizioni dell’Italia in questo settore strategico. Si veda il Riquadro 1 contenente alcune norme di riferimento del settore.

Sezione 722. Note informative

Questa sezione è tratta dal documento di armonizzazione CENELEC HD 60364.7.722 e riguarda le prescrizioni di sicurezza relativamente ai circuiti previsti per alimentare i veicoli elettrici ai fini della loro carica ed alla protezione in caso di corrente che fluisce dai veicoli elettrici verso la rete di alimentazione privata e pubblica.

Riquadro 2 - Definizioni

Riquadro 2 – Definizioni

Il testo della sezione riporta le definizioni relative al settore (si veda il Riquadro 2) tra cui cosa si intende per veicolo elettrico, modi di carica da 1 a 4, stazione di carica. Si forniscono indicazioni sulla protezione contro i contatti diretti ed indiretti, nonché prescrizioni per la protezione contro le sovratensioni, la scelta dei componenti elettrici,  tra i quali si segnala l’indicazione sulla recente Norma CEI 20-106 per cavi destinati alla carica dei veicoli elettrici. Questa norma è stata frutto di una fattiva collaborazione tra CT 20 e CT 312 del CEI. Gli articoli sulla ,protezione mediante interruttori differenziali, per la protezione contro le sovracorrenti e la scelta delle prese a spina e dei connettori  completano la sezione.

 

Conclusioni

Il Progetto, completata da alcune piccole modifiche ad articoli esistenti e ad una aggiunta ad un articolo sulle connessioni elettriche, integra con prescrizioni importanti la Norma CEI 64-8 pubblicata solo un anno fa. L’importante contenuto tecnico del progetto esaminato ha reso necessaria la sua pubblicazione, nella consapevolezza che è difficile spiegare agli utenti l’uscita di una variante poco tempo dopo la pubblicazione della norma base.

Per maggiori informazioni www.ceiweb.it

Ing. Giuseppe Bosisio
Coordinatore delle Attività dei Comitati Tecnici del CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.