Categorie

QUESITO TECNICO
Rimozione del comando di emergenza e responsabilità dell’installatore

impianti elettriciSono un installatore elettrico e devo realizzare un impianto elettrico nell’autorimessa di un condominio, chiaramente con un progetto redatto da un professionista qualificato.
L’impianto esistente dell’autorimessa è corredato ora di uno sganciatore di emergenza comandato da un pulsante a vetro nel cortile.
Il professionista, ha deciso di disattivare lo sganciatore e il pulsante a vetro e in caso di incendio toglieranno alimentazione dalla scatola di distribuzione ENEL nella strada.
Visto che la dichiarazione di conformità dovrò redarla io, ho delle responsabilità sull’operato dell’impianto eseguito come da progetto, e nelle condizioni descritte?

Cirlincione Palumbo Giuseppe 

L’installazione del comando e arresto di emergenza è disciplinata dall’art. 464 della Norma CEI 64-8/4.
Per alcune attività è richiesta dalla vigente legislazione l’interruzione dell’alimentazione elettrica in caso d’incendio con la garanzia che non sia interrotta l’alimentazione elettrica ai servizi di sicurezza. Quando l’interruzione dell’alimentazione elettrica è necessaria in caso di incendio si applica l’art. 751.04.2.10 della Norma CEI 64-8/7.
La posizione del comando di emergenza degli impianti elettrici del compartimento autorimessa deve essere indicata dal progettista della  prevenzione incendi.
La soluzione prospettata dal progettista degli impianti elettrici non sembra coerente con quanto prescritto dal citato articolo della CEI 64-8/7 e dal relativo Commento.
Lo faccia presente!