Categorie

QUESITO TECNICO
Protezione contro i contatti indiretti per impianti fotovoltaici

Ai fini della protezione contro i contatti indiretti, l’interruttore differenziale deve essere installato a monte della prima massa che si trova a valle del contatore di energia elettrica.
Per la protezione sempre per i contatti indiretti in un impianto fotovoltaico si può ragionare allo stesso modo ma al contrario ?
“un differenziale va posizionato tra l’inverter di produzione e la prima massa che si trova nel circuito ?

Giorgio Poz

impianti elettriciSi riporta la prescrizione di riferimento di cui alla Norma CEI 64-8/7 Sezione 712 “Sistemi fotovoltaici (PV) di alimentazione
712.413 Protezione contro i contatti indiretti
712.413.1 Protezione mediante interruzione automatica della alimentazione
NOTA La protezione mediante interruzione automatica della alimentazione sul lato c.c. richiede prescrizioni particolari che sono allo studio.
712.413.1.1.1.1 Quando un impianto elettrico comprende un sistema di alimentazione PV senza almeno una semplice separazione tra il lato c.a. ed il lato c.c., il dispositivo differenziale installato per fornire protezione contro i contatti indiretti mediante interruzione automatica della alimentazione deve essere del tipo B secondo la Norma CEI EN 62423.
Quando l’invertitore PV non sia per costruzione tale da iniettare correnti continue (c.c) di guasto a terra nell’impianto elettrico, non è richiesto un interruttore differenziale di tipo B secondo la Norma CEI EN 62423.
712.413.2 Si raccomanda di usare preferibilmente sul lato c.c. la protezione mediante componenti elettrici di Classe II o con isolamento equivalente.
Qualora non si configurino le condizioni di cui agli art. 712.413.1.1.1.1 ultimo comma e 712.413.2, l’interruttore differenziale può essere installato nella posizione del Dispositivo Generale o nel quadro di alimentazione dell’impianto fotovoltaico a monte dell’inverter dell’impianto fotovoltaico.