Categorie

QUESITO TECNICO
Impianti elettrici in un capannone: quali norme di riferimento?

Vorrei sapere a che norma si deve attenere l’impianto elettrico di un capannone adibito ad officina meccanica per la lavorazione del ferro sia per quanto riguarda l’illuminazione che per le varie alimentazioni, quindi macchinari rotanti quali trapani a colonna, seghe a nastro, tornio ecc, ma anche presse, saldatrici e carroponte. Una porzione del capannone adibita ad uffici e spogliatoi basta attenersi alla norma CEI 64-8, giusto?

Paolo Marras

Per gli impianti elettrici, se si tratta di un impianto alimentato in bassa tensione (sistema TT – I categoria), il riferimento è la Norma CEI 64-8 “Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1.000 V in corrente alternata e a 1 500 V in corrente continua“. L’attuale edizione è l’ottava (2021).
Se è presente una cabina MT/BT (sistema TN – II categoria) vanno considerate in aggiunta almeno le Norme CEI EN 61936-1 “Impianti elettrici con tensione superiore a 1 kV in c.a.” e la Norma CEI EN 50522 “Messa a terra degli impianti elettrici a tensione superiore a 1 kV in c.a.“.