Categorie

QUESITO TECNICO
Lavori elettrici sotto tensione

impianti elettriciNella tabella A.1 della Norma CEI 11-27 QUARTA EDIZIONE , per una tensione nominale <= a 1000 volt c.a. nella colonna DL distanza minima in aria che definisce ( in millimetri ) il limite esterno della zona dei lavori sotto tensione , è riportato la scritta ” NO CONTACT ” cioè 0 . Per una tensione di 3 Kv la distanza DL è di 60 millimetri . Al fine di calcolare estensione DL ( raggio che circoscrive un cerchio a partire dalla parte in tensione nuda ) come illustrato nelle figure A.1 della stessa Norma CEI , come si può procedere? Potete illustrare o fare un esempio pratico per esempio utilizzando una barra in rame collegata a un interruttore automatico di alimentazione di un grosso carico in BT ?

Santo Liistro

impianti elettriciIn bassa tensione la distanza DL è pari a 0 centimetri, ovvero: per eseguire un “lavoro sotto tensione” è necessario toccare fisicamente la parte attiva sotto tensione.