Categorie

QUESITO TECNICO
Professionista e responsabile tecnico…

impianti elettriciSono titolare di un’azienda individuale artigiana abilitata ai sensi del decreto 37/08 lettere a, b, g di cui sono anche il responsabile tecnico. Vorrei iscrivermi all’Albo Ingegneri per eseguire l’attività di progettazione (impianti elettrici). È possibile o c’ è incompatibilità?

anonimo

Si pone l’attenzione su quanto disposto da decreto 37/08 art. 3:

Art. 3. Imprese abilitate
1. Le imprese, iscritte nel registro delle imprese di cui al d.P.R. 7 dicembre 1995, n. 581 e successive modificazioni, di seguito registro delle imprese, o nell’Albo provinciale delle imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443, di seguito albo delle imprese artigiane, sono abilitate all’esercizio delle attività di cui all’articolo 1, se l’imprenditore individuale o il legale rappresentante ovvero il responsabile tecnico da essi preposto con atto formale, è in possesso dei requisiti professionali di cui all’articolo 4.
2. Il responsabile tecnico di cui al comma 1 svolge tale funzione per una sola impresa e la qualifica è incompatibile con ogni altra attività continuativa.

La qualifica risulta quindi incompatibile con ogni altra attività continuativa.

 

Comments ( 2 )

  • Francesco

    9.2. IL REGIME DI INCOMPATIBILITA’
    Il responsabile tecnico svolge tale funzione per una sola impresa e la qualifica è
    incompatibile con ogni altra attività continuativa.
    Non sussiste incompatibilità per il titolare, institore o il legale rappresentante qualora
    l’impresa individuale o la società sia da lui stesso abilitata.
    (Il parere 32694 del 10.10.2008 sottolinea che il divieto è ristretto al solo responsabile
    tecnico, e non anche al legale rappresentante ed all’imprenditore)

  • Aurelio

    Oppure potrebbe portare la sede legale a Bolzano e mantenere la sede operativa
    dove si trova ora, in questo caso l’impresa verrebbe abilitata alle lettere A,B e G della legge…. della provincia autonoma. (Anziché rimanere abilitata al DM 37/08)
    In questo caso il responsabile tecnico potrebbe operare in entrambi i ruoli, cioè: imprenditore artigiano, responsabile tecnico e libero professionista, progettista, come lo sono io.
    In più l’impresa pagherà il 15% di tasse in meno e potrà lavorare in tutta Italia e Europa.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>