Categorie

QUESITO TECNICO
Periodicità della verifica straordinaria impianto elettrico di messa a terra

Si chiede entro quale termine è necessario eseguire la verifica straordinaria dell’impianto elettrico di messa a terra nel caso in cui sono stati eseguiti ampliamenti sostanziali di cui all’art. 7 , comma 2 , lettera b) del DPR 462/01 . Inoltre , si chiede se la verifica straordinaria deve essere eseguita nella totalità degli impianti (parte esistente e parte ampliata).

Santo Liistro

impianti elettriciIl documento di Legge non identifica un termine entro il quale eseguire una verifica straordinaria in applicazione dell’Art. 7 del DPR 462/01. Se si ritiene di individuare un tempo ragionevole entro il quale eseguire tale verifica a partire dalla data di ultimazione dei lavori di trasformazione, si potrebbe far riferimento al termine temporale per la comunicazione di messa in esercizio a valle dell’attivazione dell’impianto, ossia 30 giorni. Si ribadisce che non esiste un vincolo specifico n tale senso, ma si tratta di una mera analogia. La verifica straordinaria ai sensi dell’Art. 7 Comma 2 lettera b, dovrebbe riguardare solo la parte di impianto trasformata e i provvedimenti messi in opera per l’integrazione con l’esistente. In tal senso la verifica straordinaria non comporta uno spostamento della scadenza della verifica periodica sull’intero impianto.

Comments ( 1 )

  • dario

    CEI 0-14 art. 2.4.5Verifica straordinaria
    “…. in caso di:
    – esito negativo della verifica periodica
    – modifica sostanziale dell’impianto
    – richiesta del datore di lavoro
    In caso di verifica straordinaria su richiesta del datore di lavoro o per modifica sostanziale dell’impianto questa deve essere motivata….”
    Per valutare quando una modifica deve essere considerata straordinaria……. e quindi, quando le modifiche richiedono una verifica straordinaria ci si può rifare alla circolare N°12988 del 24/10/94 emanata dall’ISPESL….”
    – variazione della categoria dell’impianto da BT a MT
    – aumento di potenza che comporti una modifica preponderante del quadro generale o della cabina di trasformazione
    ….” – cambio destinazione dell’utenza con diversa applicazione Normativa (es. magazzino di vendita trasformato in ambul. medico)
    N.B.
    Se l’impianto modificato rientra nella casistica sopra indicata è necessario effettuare un aggiornamento della vecchia denuncia di terra alla luce della nuova situazione.
    Stessi concetti sono riportai nell’aggiornamento della CEI 0.14 andata in inchiesta pubblica fino al 30.09.2020

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.