Categorie

QUESITO TECNICO
Dichiarazione di rispondenza: chiarimenti

Lavori di impianto elettrico iniziati a febbraio 2008 e conclusi dopo l’entrata in vigore del DM 37/2008. Per subentro di contenzioso tra il committente e l’installatore, quest’utimo non ha mai rilasciato la “Dichiarazione di conformità”. Si può procedere quindi con la “Dichiarazione di rispondenza”? Inoltre, il comportamento dell’installatore nel 2008 era sanzionabile? E se lo era, oggi si è prescritto?

Giuseppe Rutigliano

L’installatore doveva e deve rilasciare la Dichiarazione di conformità degli impianti, indipendentemente dal contenzioso con il committente. Se l’impianto è stato realizzato dopo il 27.02 2008 non è possibile rilasciare la Dichiarazione di rispondenza di cui all’art. 7 comma 6 Dm 37/08.

Il mancato rilascio della Dichiarazione, di cui all’art. 7 comma 1 del DM 37/08, è sanzionabile ai sensi dell’ Art. 15 comma 1 dello stesso “ Sanzioni” : “1. Alle violazioni degli obblighi derivanti dall’articolo 7 del presente decreto si applicano le sanzioni amministrative da euro 100,00 ad euro 1.000,00 con riferimento all’entità e complessità dell’impianto, al grado di pericolosità ed alle altre circostanze obiettive e soggettive della violazione”.

Nel merito dell’eventuale prescrizione, è sicuramente necessario procedere con uno specifico parere legale in rapporto al caso di specie.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.