Categorie

QUESITO TECNICO
Come evitare il riarmo manuale del contatore?

Come evitare l’intervento diretto di un operatore per riarmare il contatore posto a distanza nel locale contatori?

Emanuele Guglielmo Efata

Vi è solo una possibilità per le forniture fino a 30 kW: quantificare correttamente (nel progetto e nella successiva realizzazione) le potenze installate, il coefficiente di contemporaneità, i coefficienti di utilizzazione dei singoli componenti l’impianto, le correnti di impiego, l’equilibrio tra le fasi (nel caso di fornitura trifase),il corretto valore del cosρ, e dimensionare in modo corretto l’impianto elettrico (selettività delle protezioni) al fine di non superare il valore della potenza impegnata e della potenza disponibile che è pari ad un aumento del 10% del valore della potenza impegnata (art. 7.3.1.1 della Norma CEI 0-21).

Per le forniture con potenza oltre i 30 kW non si pone il problema in quanto è assente il dispositivo limitatore di potenza (vedi art. 7.3.1.2 Norma CEI 0-21).

Comments ( 2 )

  • RDG

    Altro sistema, in alternativa, è installare nell’impianto un parzializzatore di carico ovvero un dispositivo/sistema per la gestione dei carichi elettrici che controlli la potenza impegnata e sia in grado, in caso di sovraccarico, di attivare il distacco dei carichi non prioritari riportando il valore della potenza impegna nelle tolleranze.

  • STEFANO

    Salve, mi potrebbe indicare un parzializzatore di carico per un’alimentazione di 10 kW monofase?
    Esiste un sistema di gestione carichi che reinserisca in automatico i carichi distaccati?
    Grazie

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.