Categorie

QUESITO TECNICO
Protezione delle stringhe fotovoltaiche

~DQual è la funzione del fusibile in serie ad una stringa di un campo fotovoltaico e se esiste l’obbligo normativo di installazione di tale o simile protezione, distinguendo il caso di stringhe in parallelo in numero maggiore e minore di due. Perché è buona regola che le stringhe fotovoltaiche in parallelo abbiano stesso numero di elementi, esiste un obbligo normativo? quali problemi potrebbero insorgere?

Camellini Enrico

~RLe stringhe sono costituite da moduli fotovoltaici elettricamente in serie tra di loro. Detti moduli devono avere caratteristiche elettriche simili tra di loro (corrente di c.to c.to, corrente e tensione alla massima potenza) al fine di limitare le differenze (mismatch) derivate dal processo produttivo. Ciascun modulo deve essere dotato di diodi di by-pass per garantire la continuità elettrica della stringa in caso di danneggiamento o ombreggiamenti di una o più celle o moduli.

Si consiglia pertanto, per evidenti motivi tecnici, la connessione di più stringhe in parallelo costituite da un numero di moduli in serie uguale per tutte le stringhe. Queste devono essere uguali per: tipo di modulo, classe di corrente del modulo, esposizione dei moduli e come detto numero dei moduli. Se le stringhe non rispondessero alle uniformità indicate è opportuno che siano collegate ad inverter separati o con sezioni di ingresso con MPPT separati.

Ogni stringa deve essere singolarmente sezionabile e, a scelta del progettista dell’impianto, protetta da un dispositivo di protezione contro le sovracorrenti o le correnti inverse per evitare che una stringa diventi passiva per ombreggiamento o guasti. Si ricorda che la protezione contro i sovraccarichi può essere omessa sui cavi delle stringhe FV e dei moduli FV quando la portata dei cavi sia eguale o superiore a 1,25 volte ISC- STC (712.433.1 della Norma CEI 64-8/7), dove ISC-STC e la corrente di cortocircuito del generatore fotovoltaico a STC.

Può trovare le prescrizioni normative nel merito nella Sezione 712 della Norma CEI 64-8/7 e le indicazioni pratiche per il dimensionamento elettrico e meccanico, e la successiva realizzazione degli impianti, nella Guida CEI 82-25 “Guida alla realizzazione di sistemi di generazione fotovoltaica collegati alle reti elettriche di Media e Bassa Tensione”.

Comments ( 1 )

  • Una soluzione alternativa per limitare le perdite di mismatch e per consentire stringhe con pannelli fotovoltaici aventi diverso orientamento, è quella di utilizzare degli ottimizzatori.
    Attualmente sto usando molto quelli della Solaredge, applicabili all’inverter anch’esso Solaredge.
    Esistonto tuttavia vari tipi di ottimizzatori, come ad esempio i Tigo, che però non ho ancora utilizzato.
    Alessio Piamonti

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.