Categorie

NORME CEI
Rivelatori di gas: pubblicata la Norma CEI 216-4

E’ stata pubblicata nel mese di febbraio la Norma CEI 216-4 (EN 50244:2017-02) “Apparecchi elettrici per la rivelazione di gas combustibili in ambienti domestici – Guida alla scelta, installazione, uso e manutenzione“.
La presente Norma fornisce informazioni sulla selezione, installazione, uso e manutenzione degli apparecchi per la rivelazione di gas combustibili destinati al funzionamento continuo per installazioni fisse in ambienti domestici.

Essa dovrebbe essere utilizzata congiuntamente ad ogni aggiuntivo regolamento nazionale o locale pertinente. La presente Norma si riferisce alla installazione di due tipi di apparecchi progettati per funzionare in caso di fughe di gas di città, gas naturale o gas di petrolio liquefatto (GPL):
– apparecchio di Tipo A: attiva un allarme visivo ed acustico nonché un’azione esecutiva in forma di segnale in uscita che può azionare direttamente o indirettamente un dispositivo di blocco e/o altri dispositivi ausiliari;
– apparecchio di Tipo B: attiva solo allarmi visivi ed acustici.

La Norma non è applicabile agli apparecchi destinati alla rivelazione di gas tossici quali il monossido di carbonio (EN 50292) e agli apparecchi destinati ad essere utilizzati in ambienti industriali o commerciali (EN 60079-29-2). La Norma in oggetto supera completamente la CEI UNI EN 50244:2001-07 che rimane applicabile fino al 14-03-2019 e rispetto alla quale introduce le seguenti modifiche:
– sono state aggiunte informazioni di carattere generale per l’utilizzo degli apparecchi in ambienti domestici, barche e roulotte;
– è stato aggiornato il testo dell’art. 4 “Rivelazione di gas combustibile” relativo alla soglia di intervento dell’allarme per apparecchi conformi alla EN 50194-1;
– un nuovo art. 5 “Tipi di apparecchi” è stato aggiunto per fornire all’utente ulteriori informazioni inerenti le differenze tra apparecchi di Tipo A e di Tipo B;
– l’art. 5 è stato rinumerato in art. 6 “Installazione”, all’interno del quale il testo è stato riformulato per evitare ripetizioni e renderlo più facilmente comprensibile;
– sono state aggiunte le nuove Figure 1 e 2 al fine di mostrare le tipiche posizioni degli allarmi di gas combustibile quando utilizzati nelle installazioni con gas naturale o GPL;
– il testo dell’art. 7 “Funzioni esecutive (solo apparecchi di Tipo A)” è stato allineato alla EN 50292, dove applicabile, per gli allarmi di gas combustibile;
– il testo dell’art. 8 “Consigli all’utente” è stato aggiornato evidenziando le differenze tra la posizione di un rivelatore di gas combustibile e quella di un allarme di monossido di carbonio.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.