Categorie

QUESITO TECNICO
Responsabile tecnico: quali requisiti secondo DM 37/08

~DBuongiorno. Vorrei sapere quali sono i requisiti che una persona deve avere per poter aprire una ditta individuale che realizzi impianti elettrici secondo la legge (ad esempio scuola professionale).

Thomas E. via Form

~RRisponde al suo quesito direttamente il Decreto 22 gennaio 2008, n. 37 (37/08): Art. 4. Requisiti tecnico-professionali
1. I requisiti tecnico-professionali sono, in alternativa, uno dei seguenti:
a) diploma di laurea in materia tecnica specifica conseguito presso una universita’ statale o legalmente riconosciuta;
b) diploma o qualifica conseguita al termine di scuola secondaria del secondo ciclo con specializzazione relativa al settore delle attivita’ di cui all’articolo 1, presso un istituto statale o legalmente riconosciuto, seguiti da un periodo di inserimento, di almeno due anni continuativi, alle dirette dipendenze di una impresa del settore. Il periodo di inserimento per le attivita’ di cui all’articolo 1, comma 2, lettera d) e’ di un anno;
c) titolo o attestato conseguito ai sensi della legislazione vigente in materia di formazione professionale, previo un periodo di inserimento, di almeno quattro anni consecutivi, alle dirette dipendenze di una impresa del settore. Il periodo di inserimento per le attivita’ di cui all’articolo 1, comma 2, lettera d) e’ di due anni;
d) prestazione lavorativa svolta, alle dirette dipendenze di una impresa abilitata nel ramo di attivita’ cui si riferisce la prestazione dell’operaio installatore per un periodo non inferiore a tre anni, escluso quello computato ai fini dell’apprendistato e quello svolto come operaio qualificato, in qualita’ di operaio installatore con qualifica di specializzato nelle attivita’ di installazione, di trasformazione, di ampliamento e di manutenzione degli impianti di cui all’articolo 1.

2. I periodi di inserimento di cui alle lettere b) e c) e le prestazioni lavorative di cui alla lettera d) del comma 1 possono svolgersi anche in forma di collaborazione tecnica continuativa nell’ambito dell’impresa da parte del titolare, dei soci e dei collaboratori familiari. Si considerano, altresi’, in possesso dei requisiti tecnico-professionali ai sensi dell’articolo 4 il titolare dell’impresa, i soci ed i collaboratori familiari che hanno svolto attivita’ di collaborazione tecnica continuativa nell’ambito di imprese abilitate del settore per un periodo non inferiore a sei anni. Per le attivita’ di cui alla lettera d) dell’articolo 1, comma 2, tale periodo non puo’ essere inferiore a quattro anni.

Comments ( 3 )

  • Vincenzo Calabrese

    Buona sera volevo sapere se dopo 6 anni che sono stato disoccupato e ora ho trovato di nuovo lavoro posso fare di nuovo il responsabile tecnico di impianti elettrici siccome avevo i requisiti di tecnico responsabile impianti elettrici

  • admin

    @vincenzo: per sottoporre un quesito alla redazione la preghiamo di compilare il form: https://nt24.it/quesiti-tecnici-chiedi-a-nt24-it/

  • Vincenzo De Cicco

    Salve sono amministratore di una SRL iscritta all’artigianato in quanto svolgo direttamente i lavori di impiantistica sono diplomato 5 anni tecnico delle industrie elettriche ed elettroniche, e ho avuto per r 4 anni e mezzo un ingegnere come responsabile tecnico. Ora ho chiesto di assumere io i requisiti per gli impianti e la CCIAA di BN mi ha riconosciuto solo quello per impianti idrici e il resto hanno detto che devo avere 6 anni il responsabile tecnico e poi li posso avere io. Io non sono stato socio o collaboratore nella impresa ma ho lavorato direttamente in quanto impresa artigiana e in più diplomato e giusto che mi dicono che devo avere ancora per un altro anno e mezzo il responsabile tecnico. GRAZIE

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.