Categorie

Verifiche per impianti di rivelazione incendi

Nel marzo 2007, con la norma UNI 11224, “Controllo iniziale e manutenzione dei sistemi di rivelazione incendi”, l’UNI aggiungeva nuove disposizioni fornendo la descrizione delle procedure per il controllo iniziale, la sorveglianza e il controllo periodico, la manutenzione e la revisione dei sistemi di rivelazione automatica di incendio.
La norma si applicava sia ai sistemi nuovi ed a quelli esistenti, preoccupandosi di specificare che la manutenzione si occupa solo di verificare se il sistema ed i suoi componenti funzionano, ma non entra nella valutazione dell’efficacia del sistema stesso (cioè nel fatto che svolga adeguatamente o meno il suo compito), per la quale si deve far riferimento alla norma UNI 9795.
Ora è stato posto in inchiesta pubblica il progetto U70001490 (Data di inizio inchiesta: 18/01/2011 Data di fine inchiesta: 19/03/2011), revisione della norma UNI 11224 che è stata impostata tenendo conto dell’aggiornamento tecnologico e del suo allineamento ai contenuti della nuova edizione 2010 della UNI 9795, in particolare: sono state considerate le apparecchiature aventi trasmissione radio; sono state aggiunte le parti relative alla “Metodologia della sorveglianza”, “Metodologia del controllo periodico” e il prospetto B.3 indicante le operazioni da compiere sui sistemi con ASD durante il controllo periodico, è stato rivisto il termine “revisione” sostituendolo con “verifica generale del sistema”; è stata modificata la percentuale del numero di punti da controllare in allarme nel corso dei dodici mesi Questo cambiamento (la riduzione del numero di punti da controllare nell’arco dei dodici mesi, precedentemente espressa in un 100% semestrale oggi sempre 100% ma con base annuale) è dovuto all’allineamento del documento all’approccio seguito nei vari paesi europei sia in ambito assicurativo (CEA – Comité Europée des Assurances), sia in ambito normativo (CENITS 54-14 e BS 5839-1), che prevede un controllo totale nell’arco dei dodici mesi indipendentemente dal numero di visite.
La norma è un riferimento per l’applicazione del DM 10 marzo 1998 per quanto riguarda i controlli e manutenzione sulle misure di protezione antincendio (Allegato VI del DM).

 

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.