Categorie

Sulla sicurezza del macchinario:
guida all’applicazione delle CEI EN 60204

Il Progetto CEI C.745 “Guida all’applicazione della Norma CEI EN 60204-1” è costituito di diciannove capitoli e sette appendici.
Riportiamo alcune considerazioni del progetto di norma che riguardano gli aspetti impiantistici.

Si tratta del Capitolo 5 – “Morsetti dei conduttori di alimentazione e dispositivi di sezionamento e interruzione”, paragrafo 5.1 “Morsetti dei conduttori di alimentazione” – in particolare dove si parla di identificazione dei morsetti – e paragrafo 5.2 “Morsetto per la connessione all’impianto di protezione esterno di messa a terra”.
Un altro capitolo che può interessare dal punto di vista impiantistico è il 13 “Conduttori e cavi” al paragrafo 13.4 “Portata (corrente massima ammissibile) in servizio nominale”, dove la guida segnala che le portate indicate nella Tabella 5 della Norma CEI EN 60204-1 sono riferite ai cavi di collegamento tra quadri (e più in generale involucri) ed equipaggiamento di bordo macchina, e non sono previste per il dimensionamento dei cavi entro involucro.

Identificazione dei morsetti
Dopo un particolareggiato commento su “dove comincia l’equipaggiamento elettrico di una macchina”, nel paragrafo 5.1 “Morsetti dei conduttori di alimentazione” la guida raccomanda che il neutro sia ben indicato nella documentazione tecnica che accompagna la macchina.
Nella versione precedente della norma (1993) veniva espressamente richiesto che l’uso del neutro fosse concordato tra costruttore ed utilizzatore.
La guida ricorda che la nuova edizione non lo richiede più espressamente, tuttavia, quando è possibile, raccomanda di prendere accordi con l’utilizzatore per accertarsi dell’effettiva presenza del neutro nel punto di consegna. Per quanto riguarda l’identificazione dei morsetti, la Norma CEI EN 60204-1 rimanda alle prescrizioni della CEI EN 60445 (CEI 16-2). Quest’ultima fissa, attraverso un sistema alfanumerico, le regole per l’identificazione e la marcatura dei morsetti di apparecchi elettrici (resistori, fusibili, relè, trasformatori, macchine rotanti, ecc.) e delle estremità dei conduttori designati.

Conduttori designati Identificazione
dell’estremità
dei conduttori
Marcatura dei
morsetti
dell’apparecchio
Simboli grafici
IEC 60417
Conduttori di un sistema di alimentazione in c.a
Fase 1 L1 U
Fase 2 L2 V
Fase 2 L3 W
Conduttore di neutro N N
Conduttori di un sistema di alimentazione in c.c.
Positivo L+ C oppure + +
Negativo L- D oppure –
Conduttore Mediano M M segno grafico
5019
Conduttore di protezione 2) PE PE
Conduttore PEN PEN
Conduttore di Terra E E
Conduttore di terra senza disturbi TE TE
Collegamento a massa o al telaio MM 1) MM 1)
Collegamento equipotenziale CC 1) CC 1)

1) Queste identificazioni devono essere applicate solo quando non è previsto che questi morsetti
o conduttori siano al potenziale del conduttore di protezione o di terra.
2) Per l’identificazione del morsetto del conduttore di protezione, sono previste altre modalità
oltre alle lettere P.E.
3) Per l’identificazione mediante colori vedere la Norma CEI 16-5.
 

La tabella riportata è tratta dalla CEI EN 60445 (CEI 16-2) e fornisce l’identificazione alfanumerica dei morsetti degli apparecchi collegati ai conduttori e l’estremità dei conduttori a seconda della loro funzione. Al successivo paragrafo 5.2 “Morsetto per la connessione all’impianto di protezione esterno di messa a terra”, la guida fa notare che rispetto alla precedente edizione, il testo dell’articolo 5.2 della Norma è stato modificato per tenere conto che: – l’articolo 5.1 ammette la presenza di più punti di alimentazione, nel caso di macchinari complessi;
a seconda del sistema di distribuzione dell’alimentazione, la destinazione del morsetto di terra può essere diversa (servirà cioè per il collegamento al sistema di protezione esterno di messa a terra nel caso di sistema TT o IT, o per il collegamento al conduttore esterno di protezione nel caso di sistema TN).

Collegamento alla terra di protezione

E’ comunque necessario prevedere, per ogni punto di ingresso dell’alimentazione, un morsetto per il collegamento alla terra di protezione.
Tale morsetto deve essere in prossimità (secondo la guida “in prossimità” potrebbe significare nelle immediate vicinanze o, se il conduttore di protezione esterno è separato da quelli di fase, ad esempio nelle grosse sezioni, nel medesimo scomparto dell’involucro) dei morsetti di connessione dell’alimentazione, e deve essere identificato con le lettere PE.
Tre modi per identificare gli altri morsetti iguardo gli altri morsetti utilizzati per collegare i componenti o i sottoassiemi della macchina al circuito di protezione della macchina stessa, la guida ricorda che la Norma CEI EN 60204-1 ammette tre modi di identificazione:
– mediante il segno grafico 50l9;
– mediante le lettere PE (questa modalità era vietata dalla precedente edizione della Norma; ora è ammessa, pur preferendo il segno grafico alla notazione alfanumerica);
– mediante la combinazione di colori giallo-verde. In una nota la guida sottolinea che il segno grafico 5017, è stato largamente impiegato nel passato per indicare sulle apparecchiature il morsetto di connessione alla terra di protezione.

Esso è previsto dalla Norma IEC 60417-2 (CEI 3-27) per contrassegnare un morsetto di terra nei casi in cui non siano esplicitamente richiesti i segni grafici 5018 o 5019.
Non è pertanto utilizzabile nell’equipaggiamento elettrico delle macchine, poiché la Norma CEI EN 60204-1 fa esplicito riferimento al segno 5019.

Dimensionamento dei cavi
Come abbiamo già detto, al paragrafo 13.4 “Portata (corrente massima ammissibile) in servizio nominale”, la guida segnala che le portate indicate dalla Norma CEI EN 60204-1 sono riferite ai cavi di collegamento tra quadri (e più in generale involucri) ed equipaggiamento di bordo macchina, e non sono previste per il dimensionamento dei cavi entro involucro. Indicazioni circa le portate dei cavi all’interno dei quadri non sono reperibili né nella Norma CEI EN 60439-1 (la cui determinazione è lasciata alla responsabilità del costruttore) né nelle tabelle delle portate dei cavi CEI UNEL 35024/1 e /2 (che escludono dal campo di applicazione i cavi all’interno dei quadri). La Guida CEI 17-70, relativa all’applicazione delle Norme dei quadri, affronta questo problema e di seguito si riporta la parte relativa alle portate dei conduttori nei quadri.

“La norma in 7.8.2 non dà indicazioni relativamente alle sezioni dei conduttori all’interno del quadro, la cui determinazione è lasciata alla responsabilità del Costruttore.
La scelta della sezione va fatta, oltre che in funzione della portata, tenendo conto delle sollecitazioni a cui il quadro è sottoposto, del tipo di isolamento e del tipo di componenti collegati. Indicazioni utili per il tipo di isolamento dei conduttori sono contenute nella Norma CEI 64-8, Capitolo 52.
Per le portate dei cavi con conduttori di rame (isolati in PVC) e delle sbarre nude, in funzione delle condizioni di posa e delle temperature dell’aria interna al quadro riferita a 35° e 55°C, si può fare riferimento alla Variante 1 della pubblicazione EC 890 (Norma CEI 1743).

Nella tabella qui sotto si riportano le portate dei cavi in tre diverse condizioni di posa (in canaletta, raggruppati in fascio, distanziati tra di loro) che sono state prese dalla Tabella B1 della Variante alla IEC 890.

Sezione
dei
conduttori
(mm2)
Portata dei cavi (A)
Temperatura massima ammessa per l’isolante del cavo di 70°C
in canaletta (1) raggruppati in fascio distanziati tra loro
in canaletta raggruppati in fascio distanziati fra loro
Ti = 35°C
(2)
Ti = 55°C
(2)
Ti = 35°C
(2)
Ti = 55°C
(2)
Ti = 35°C
(2)
Ti = 55°C
(2)
1,5
2,5
4
12
17
22
8
11
14
12
20
25
8
12
18
12
20
25
8
12
20
6
10
16
28
38
52
18
25
34
32
48
64
23
31
42
32
50
65
25
32
50
25
35
50
85
104
130
55
67
85
85
115
150
65
85
115
70
95
120
161
192
226
105
125
147
175
225
250
149
175
210
150
185
240
275
295
347
167
191
225
275
350
400
239
273
322
300 400 260 460 371
(1) I valori delle portare in canaletta si riferiscono ad un cavo con sei conduttori caricato simultaneamente al 100% per tutte le
disposizioni previste.
(2) Temperature dell’aria interna del quadro intorno al conduttore.

Documenti di disposizione ed installazione
Nella guida si fa riferimento al contenuto della norma EN 61082-4 “Preparazione di documenti utilizzati in elettrotecnica – Parte 2: Documenti di disposizione e di installazione”.
Ricordiamo che questa norma fornisce le regole per i documenti di disposizione e di installazione. Questi documenti sono utilizzati principalmente nelle attività di installazione, correlate in particolare agli equipaggiamenti elettrici e possono pertanto servire come base per l’installazione di tubi, condotte, passerelle, ecc.; per la posa di conduttori e di cavi; per la posa di apparecchiature; per l’interconnessione di apparecchiature; per il controllo dell’installazione.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.