Categorie

Decreto 20 Luglio 1939 (Norme per strutture ospedaliere)

Il Duce del Fascismo, Capo del Governo e Ministro dell’ interno, visto l’ articolo 1 del testo unico delle leggi sanitarie 27 luglio 1934 n. 1265; Ritenuta la necessità di emanare istruzioni normative per le costruzioni ospedaliere, in relazione alle norme generali per l’ ordinamento dei servizi sanitari e del personale sanitario degli ospedali approvate con Regio decreto 30 settembre 1938 n. 1631; sentito il parere del Consiglio Superiore di sanità;

D E C R E T A

Sono approvate le unite istruzioni per le costruzioni ospedaliere, le quali devono servire come norme generali di massima per la compilazione di progetti tecnico-funzionali dei pubblici istituti di cura. Il presente decreto sarà pubblicato sulla gazzetta ufficiale del Re. Roma, addì 20 luglio 1939

Istruzioni per le costruzioni ospedaliere:

Le tubazioni di gas, acqua, luce, ecc., devono essere il più possibile protette. Esse devono essere site nei punti meno esposti o resi tali ( angoli, incassature, ecc.,), devono essere facilmente e sicuramente chiudibili ed isolabili in caso di rottura.
(Omissis)
Per assicurare la illuminazione dell’ ospedale anche in caso di interruzione delle sorgenti generatrici generali della illuminazione cittadina, è necessario provvedere alla installazione di un impianto di illuminazione a luce elettrica di determinati locali, come sale operatorie, corridoi scale e simili.
L’ impianto è da realizzare con un gruppo elettrogeno o a mezzo di batterie di accumulatori installate nei vari edifici, caricate a tampone e pronte ad entrare in funzione nel momento del bisogno.
(Omissis)

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.