Categorie

QUESITO TECNICO
Tresformatore non “eco design”

Un mio cliente, su un nuovo impianto ancora da allacciare alla rete, chiede di installare un trasformatore, acquisito nel mercato dell’usato, che non rispetta le perdite massime previste dalle direttive UE (548/2014 e 1783/2019). Il cliente (privato non pubblico) è edotto circa le specifiche della macchina e ritiene conveniente per lui utilizzarlo comunque.
Può installarlo? Se lo installa chi potrebbe contestarglielo? un eventuale collaudatore dell’impianto, il gestore di rete, organismi verificatori 462/01: personalmente non credo. Forse potrebbe essere contestato se richiede la certificaione energetica dell’azienda ISO50001.

Beppino Bortot

Il regolamento Eco design si applica alle venditori o costruttori di trasformatori pertanto il problema è eventualmente di chi vende il trasformatore non del Suo cliente.
Ciò detto va comunque considerato che è assai poco probabile che l’autorità di controllo del mercato (l’unica deputata a questo genere di controlli) possa intervenire (non si ha evidenza di tali contestazioni in Italia). La sola presenza di un trasformatore meno efficiente di quanto previsto dal regolamento Eco design non pregiudica la certificazione dell’azienda secondo la ISO 50001 .