Categorie

QUESITO TECNICO
Conguità computi bonus 110% e bonus montanti

Vorrei sapere, per cortesia, se ho fatto bene la previsione degli incentivi, da inserire nella pratica del Superbonus per il fabbricato in oggetto; qui , di seguito, riassunti:
1) Installazione di pannelli fotovoltaici sulla copertura dell’edificio di sei piani con 12 appartamenti (intervento trainato):
1a) Importo ammesso per un singolo condòmino: 2.400,00€*6pannelli*0,380kWp= 5.472,00€;
1b) Importo ammesso per il condominio : 2.400,00€*8pannelli*0,380kWp= 7.396,00 €;
1c) Importo ammesso per sistemi di accumulo: 1.000,00€*(12 +1)*4,45kWh=57.850 €;
1d) Importo ammesso per infrastrutture ricarica veicoli elettrici: fino ad 8 condòmini (colonnine) : 1.500*1 = 1500,00€
2) Sostituzione (intervento trainato) di scaldacqua tradizionale con scaldacqua a pompa di calore dedicato alla sola produzione di acqua calda: fino a 150 litri di accumulo = 1.000,00€.
3) Gli incentivi per l’ammodernamento delle colonne montanti :
– per l’ edificio di sei piani con 12 appartamenti , è corretto il seguente computo degli incentivi, per tipologia dei rivestimenti “media” e con la centralizzazione dei contatori:
1) 800,00€* 6 piani= 4.800,00€ ( anche se non ho considerato il piano ingresso ed il piano soffitta)
2) 1.100*12 utenti= 13.200,00€
3) 1.000,00€ per opere edili relative al tratto ……etc.
per un totale di 19.000,00€.

Donato Matera

Se applicati correttamente gli importi indicati nei singoli provvedimenti alle quantità unitarie riportate nel quesito si reputa la quantificazione corretta salvo altre valutazioni a cura del progettista o dell’ asseveratore delle opere e dei computi metrici. Fermo il fatto che a detti soggetti fanno capo le specifiche responsabilità civili e penali per la progettazione e l’asseverazione degli interventi soggetti al regime del c.d. “Superbonus” con la determinazione dei relativi importi economici. Ricordiamo che i contributi di cui agli interventi delle colonne montanti non sono inseribili nel computo opere 110%.
E’ da verificare l’eventuale applicazione della detrazione fiscale del 50% ai costi sostenuti dal condominio per le opere di rinnovo e centralizzazione delle forniture private e delle altre opere collegate al rinnovo delle colonne montanti. A nostro parere essendo contributi fondo perso erogati in virtù di un provvedimento di una Autorità pubblica non sono soggetti a benefici fiscali. Utile un parere fiscale / legale in tal senso.