Categorie

HAGER BOCCHIOTTI
Quadri vegaD Hager Bocchiotti, bloccaggio assicurato in un “clack”

Il montaggio che si sente. Il “clack” che scatta a fine corsa assicura infatti l’avvenuto bloccaggio del componente installato. È questa la principale caratteristica distintiva della linea di quadri di distribuzione vegaD, la soluzione Hager Bocchiotti ideale per ogni esigenza di installazione nel civile e nel terziario.

vegaD, la serie di quadri dal design elegante e contemporaneo

vegaD quadroUna serie completa, composta da quadri da parete e da incasso anche in cartongesso, caratterizzata da un design elegante e contemporaneo, da completare con porta cieca trasparente e a specchio per una perfetta integrazione in qualsiasi contesto ambientale.

La linea, colore Bianco RAL 9010, comprende dimensioni da 48 fino a 168 mod DIN. Mentre, la possibilità di affiancare e sovrapporre i quadri, in modo semplice e veloce, permette di soddisfare tutte le esigenze della distribuzione terminale.

Massima sicurezza garantita

Il grado di protezione IP41, il doppio isolamento CL II e la conformità alla norma CEI EN 61439-3, rendono i quadri vegaD perfetti per essere installati anche in ambienti dove è richiesta la massima sicurezza come, per esempio, ospedali e scuole oppure in luoghi dove c’è la presenza di pubblico: hotel, uffici e centri commerciali.

Altra caratteristica distintiva della gamma di quadri Hager Bocchiotti è “Quick Connect”, una soluzione innovativa, veloce e sicura che garantisce una connessione rapida per fasi, neutro e terra. Inoltre, il telaio modulare asportabile rende agevole il cablaggio a banco e facilita l’installazione a parete e a incasso.

vegaD: le versioni disponibili

La serie vegaD è disponibile nella versione equipaggiata completa di telaio e pannelli modulari o nella versione da equipaggiare da completare con kit per apparecchi modulari o kit per interruttore scatolato x160 da 160A.

Infine, sia gli agganci delle canaline che i sistemi di fissaggio (viti a ¼ di giro) di porte, pannelli, accessori di cablaggio, hanno un “clack di fine corsa” che assicura l’avvenuto bloccaggio del componente installato.