Categorie

QUESITO TECNICO
Dubbi sull’applicazione del DLgs 28/2011

~DNell’ambito di una nuova realizzazione e progettazione di impianto elettrico in un capannone esistente, nel quale al momento non vi sono consumi energetici, sarà costruito accanto ad esso, un nuovo edificio adibito a deposito fieno e attrezzature. Il nuovo edificio non presenterà impiantistica elettrica nè altro tipo di consumi (l’illuminazione sarà realizzata mediante proiettori posti nella facciata adiacente del capannone esistente oggetto di realizzazione di impianto elettrico).
Secondo il Dgls 28/11, per ciò che riguarda ovviamente il nuovo edificio, mi pare di capire che si potrebbe derogare all’esecuzione dell’impianto a fonte rinnovabile per il nuovo edificio in virtù di quanto previsto all’Art.11 “… I progetti di edifici di nuova costruzione ed i progetti di ristrutturazioni rilevanti degli edifici esistenti prevedono l’utilizzo di fonti rinnovabili per la copertura dei consumi di calore, di elettricità e per il raffrescamento…”. Chiedo conferma.

Per. Ind. Cutrignelli Davide

~RÈ da verificare preventivamente quanto prescritto nel merito dalla normativa comunale e regionale.
Possiamo condividere la sua interpretazione del testo dell’art. 11.
Anche se ad una lettura dell’Allegato 3 al D.Lgs 28/11 gli obblighi di cui allo stesso sono previsti anche nel caso di edificio non climatizzato. In quanto per la parte termica la quota rinnovabile sarà rispettata essendo pari a 0 il consumo. L’obbligo di installazione di potenza elettrica dovrà invece essere rispettato, qualora il nuovo edificio sia considerato di pertinenza dell’edificio esistente, in quanto previsto dal punto 3 dell’Allegato 3 che riportiamo di seguito:

3. Nel caso di edifici nuovi o edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, la potenza elettrica degli impianti alimentati da fonti rinnovabili che devono essere obbligatoriamente installati sopra o all’interno dell’edificio o nelle relative pertinenze, misurata in kW, è calcolata secondo la seguente formula:
Dove S è la superficie in pianta dell’edificio al livello del terreno, misurata in m², e K è un coefficiente (m²/kW) che assume i seguenti valori:
a) K = 80, quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 31 maggio 2012 al 31 dicembre 2013;
b) K = 65, quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016;
c) K = 50, quando la richiesta del pertinente titolo edilizio è presentata dal 1° gennaio 2017.

Ha risposto per NT24
Roberto De Girardi

Comments ( 2 )

  • Sulle pertinenze possono essere installati gli impianti per soddisfare gli obblighi di cui al dlgs28/11, ma la loro superficie non rientra nel computo dei limiti da raggiungere, cfr. FAQ MISE 2.5 della seconda serie (1/8/2016): “Nel calcolo della superficie non si tengano in considerazione le pertinenze (sulle quali però possono essere installati gli impianti).”
    Ritengo quindi che non si debba realizzare alcun che su quei nuovi fabbricati.

  • Roberto De Girardi

    Ringrazio delle cortesi precisazioni ricevute
    Nella risposta si citava l’obbligo di installazione della potenza elettrica così come riportato nella FAQ 2.5, non dove installare l’impianto.
    In ogni caso reputo che ad una rilettura attenta del testo della FAQ (vedasi ultimo paragrafo) l’obbligo dell’installazione della potenza elettrica debba essere in ogni caso rispettato anche senza la presenza di impianti elettrici nelle pertinenze. Nel caso di specie, a mio parere, solo per la quota della sola potenza elettrica riferita alla porzione del nuovo impianto elettrico installato nell’edificio principale.

    TESTO DELLA RISPOSTA FAQ 2.5 AGOSTO 2016
    Sì, per superficie in pianta al livello del terreno per il calcolo della potenza da installare si intende la proiezione al suolo della sagoma
    dell’edificio. Nel calcolo della superficie non si tengano in considerazione le pertinenze (sulle quali però possono essere installati
    gli impianti).
    Si noti che gli obblighi dell’allegato 3 sono previsti anche nel caso di edificio non climatizzato. In quest’ultimo caso, naturalmente, la quota rinnovabile per la parte termica sarà automaticamente rispettata (essendo 0 il consumo).
    Dovrà comunque essere rispettato l’obbligo di installazione di potenza elettrica di cui al punto 3 dell’allegato 3.

    Naturalmente, vista la complessità della legislazione e delle relative interpretazioni, ogni contributo è ben gradito.
    Cordialmente
    Roberto De Girardi

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.