Categorie

QUESITO TECNICO
Manutenzione elettrica: quale riferimento normativo?

~DUn’azienda ha un grosso magazzino e vorrebbe appaltare ad un’azienda esterna la manutenzione e le verifiche periodiche dell’impianto elettrico. A parte le cabine MT/BT per le quali esiste la 78-17, per gli impianti BT (linee , quadri, prese illuminazione ordinaria e di emergenza) esiste qualcosa che definisca le attività da svolgere e la relativa periodicità?

Marco Rosi

~ROltre alla da lei citata norma 78-17 per le cabine di trasformazione con i requisiti semplificati è ancora in vigore la “vecchia” norma CEI 0-15. Per gli impianti BT il riferimento normativo CEI è la guida 0-10guida alla manutenzione degli impianti elettrici“. Il documento, attualmente in revisione al CEI, contiene indicazioni su quali attività svolgere (esami a vista, prove, misure, attività, ecc..). La periodicità delle attività va stabilita dal datore di lavoro in base alla valutazione del rischio.

Comments ( 1 )

  • Suggerisco inoltre che l’azienda richieda all’appaltatore di dimostrare che il proprio personale abbia i requisiti previsti dalla norma CEI 11-27.
    A puro esempio, potrebbe rischiedere che gli operatori abbiano la qualifica PES, ovvero “Prsona ESperta” nell’esecuzione dei lavori elettrici fuori tensione.

    Alessio Piamonti

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.