Categorie

QUESITO TECNICO
Norma CEI 0-21: il limite dei 180 ohm

~D1) Come posso misurare la messa a terra del neutro con un sistema TT per verificare che sia inferiore a 180 ohm?
2) Si potrebbe avere una piccola spiegazione sulla messa a terra del neutro da parte del Distributore che deve avere un valore di RN inferiore a 180 ohm ? (CEI 0-21 art. 5.1.2 ).

Nicola

~R1) Per accertare una “poco efficace” messa a terra del neutro del distributore basta confrontare l’esito della misura della resistenza dell’anello di guasto con quello della misura voltamperometrica del dispersore dell’utente. Se la misura voltamperometrica “scagiona” il dispersore dell’utente, rimane un solo altro indagato…

000

2) La Norma prescrive che il Distributore deve collegare il neutro ad un impianto di terra di resistenza RN < 180 ohm per permettere l’intervento degli interruttori differenziali.
La Norma parte tuttavia da un presupposto sbagliato, suppone che in un impianto TT l’interruttore differenziale sia tarato al massimo a Idn < 1 A (non è sempre vero): la resistenza di terra dell’utente non deve superare 50 ohm e la corrente di guasto franco a terra vale:

I = 230 /( RE + RN ) = 230 / ( 50 + RN ).

Affinché la corrente di guasto superi 1 A ed intervenga l’interruttore differenziale deve essere RN<180 ohm.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.