Categorie

QUESITO TECNICO
I “cavallotti” tra parti metalliche negli ambienti atex

~DCollegamento equipotenziale superficie di contatto di bullone per flangia: Quando è richiesto la messa a terra di queste masse estranee sopratutto in ambienti particolari ( specifico x zone atex)?

Di Buò Gianluca via form

~RLa definizione di collegamento equipotenziale riportata dalla Norma CEI 674-8/2 al’art. 24.9 è “Collegamento elettrico che mette diverse masse e masse estranee al medesimo potenziale”. Il collegamento equipotenziale principale è da realizzare quando entrano nell’edificio (o nel perimetro dell’impianto di terra) masse estranee che possono indurre un potenziale di terra diverso da quello dell’impianto di terra.

Nel caso di specie il collegamento equipotenziale supplementare non risulta necessario né tantomeno obbligatorio (non esistono documenti normativi cogenti) in quanto per evitare le scariche elettrostatiche in ambienti ATEX basta infatti assicurare continuità elettrica al di sotto di 1 MOhm, valore generalmente assicurato dall’accoppiamento delle parti metalliche.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.