Categorie

QUESITO TECNICO
Nuovo quadro MT conforme a 0-16: quali prove?

~DUn NUOVO Quadro Elettrico MT di Ricezione, conforme alla Norma CEI 0-16, dopo che viene installato nell’impianto, deve essere soggetto a Prova Strumentale con apposita cassetta relè che attesti la conformità del quadro in oggetto alla Norma CEI 0-16?
Le regolazioni e il tempo di apertura degli interruttori dovranno essere verificate IN CAMPO al termine dell’installazione delle apparecchiature e delle protezioni in oggetto, mediante cassetta prova relè oppure rimane la possibilità della sola prova di apertura del DG ed SPG per azione del pulsante di comando (Allegato G – CEI 0-16)?
N.B. Il Quadro MT CEI 0-16 non presenta Dispositivo di Interfaccia ma solo SPG 51N (Utente Passivo).

Ivan Civati via form

~ROccorre  far riferimento alla Delibera dell’autorità per l’energia elettrica e il gas ARG/elt 33/08, con tutte le successive modifiche e integrazioni, oltre che alla regola tecnica di connessione CEI 0-16, tra l’altro richiamata in allegato alla delibera stessa.

Trattandosi di utente passivo (che non ha generatori di energia che possono funzionare in parallelo alla rete), vale quanto indicato nell’Allegato C alla ARG/elt 33/08 “Modalità per l’effettuazione e la presentazione della dichiarazione di adeguatezza”, così come recentemente modificato dalla delibera 780/2016/eel. Il modulo fac-simile per la presentazione della Di.d.a. riporta in nota:
“qualora siano installate ex novo sia PG conforme alla CEI 0-16 sia DG, è sufficiente la prova con pulsante di sgancio”.

Queste disposizioni non sono state modificate dalla V2 alla CEI 0-16 del Luglio 2016.
Nel suo caso, quindi, poichè l’SPG è interamente nuovo e realizato con componenti e materiali conformi alla CEI 0-16 la pressione del tasto di prova è sufficiente. Ovviamente il tutto dovrà essere supportato dalle dichiarazioni di conformità dei costruttori per i componenti e dell’installatore per la realizzazione dell’impianto.
Nel caso in cui venisse sostituito solo parte del SPG, invece, devono essere rilevati i tempi complessivi di apertura del sistema mediante “cassetta” ed eventualmente i requisiti dei TA (Allegato B della CEI 0-16).

Diverso ancora il caso degli utenti attivi, come da lei giustamente accennato, per cui sono previste specifche prove in campo anche per impianti nuovi.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.