Categorie

QUADRI BT
Nuova Norma CEI 23-51 sui quadri per uso domestico e similare

E’ stata pubblicata lo scorso mese di aprile la nuova Norma CEI 23-51:2016-04 “prescrizioni per la realizzazione, le verifiche e le prove dei quadri di distribuzione per installazioni fisse per uso domestico e similare”.
La Norma si applica ai quadri di distribuzione per installazioni fisse per uso domestico e similare realizzati assiemando involucri vuoti, conformi alla Norma Sperimentale CEI 23-49, oppure classificati GP secondo la Norma CEI EN 60670-24 con dispositivi di protezione ed apparecchi che nell’uso ordinario dissipano una potenza non trascurabile, e fornisce le prescrizioni per la realizzazione, la verifica e le prove. Sono inoltre contenuti allegati per la dichiarazione di conformità alla regola dell’arte, per la verifica dei limiti di sovratemperatura ed alcuni esempi applicativi. Non sono presi in considerazione gli involucri per apparecchi facenti parte di serie per uso domestico e similare, trattati dalla Norma CEI 23-74.

Nel “Campo di applicazione” sono precisati i limiti nei confronti della norma per i quadri elettrici bt ed è recepito l’aggiornamento sulla verifica alla tenuta del cortocircuito; sono inoltre riportati i riferimenti normativi.
La presente Norma supera completamente la Norma CEI 23-51:2004-02 che rimane applicabile fino al 01-05-2017 e, rispetto alla quale, oltre a modificarne lo status formale da Norma Sperimentale in Norma Nazionale, costituisce una revisione di carattere tecnico avendo introdotto, tra le modifiche più significative, le seguenti:
– E’ stato esteso il campo di applicazione alla corrente continua.
– E’ stato aggiunto il riferimento per l’esecuzione della prova di indelebilità dei dati di targa.
– Il campo delle temperature ambiente è stato allineato a quello della Norma CEI EN 60670-24.
– Sono stati aggiunti il metodo per il calcolo della potenza dissipata dai dispositivi elettronici ed un nuovo esempio di quadro contenente dispositivi per la domotica.

Il documento è già disponibile nel CEI webstore.

Comments ( 2 )

  • Salve complimenti per la Vostra rivista, voglio chiedervi se é normale che l’Inail viene a fare una visita a campione , all’impianto elettrico di un locale con obbligo di verifica periodica, ma che non ha chiesto e che non é ancora in scadenza , e richiede a priori il pagamento di un importo in base ai me abbastanza esoso. É una mia curiosità, grazie

  • redazione

    Buongiorno Antonino Pecorella, riteniamo si tratti di verifiche in vigilanza, indipendentementi dalla scadenza della verifica periodica. La preghiamo però di formulare il quesito alla redazione tramite il form: http://www.nt24.it/portal/quesiti-tecnici-chiedi-a-nt24-it/

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.