Categorie

NORME UNI
Prevenzione incendi: 7 norme UNI in calendario

Dalla lettura del Programma di Normazione Nazionale aggiornato al 22 gennaio 2015 (contenente l’elenco delle norme nazionali, delle specifiche tecniche e dei rapporti tecnici in fase di elaborazione presso il “sistema UNI”), emerge che sono 7 i progetti allo studio in 2 organi tecnici. Questi gli argomenti:

Applicazione estesa dei risultati da prove di resistenza al fuoco – Partizioni non portanti leggere (U39001460).
La specifica tecnica fornisce una guida e definisce le procedure per la variazione dei parametri di prodotti ed elementi costruttivi relativi alla progettazione di pareti leggere non portanti, sottoposte a prova secondo la UNI EN 1364-1 e classificate secondo la UNI EN 13501-2.

Apparecchiature di estinzione incendi – Manutentore di estintori d’incendio portatili e carrellati – Parte 2: Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza (U70001742).
La norma descrive i requisiti relativi all’attività professionale del tecnico manutentore degli estintori d’incendio portatili e carrellati. Detti requisiti sono identificati con la suddivisione tra compiti e attività specifiche svolte dalla figura professionale in termini di conoscenza, abilità e competenza secondo il quadro Europeo delle qualifiche (EQF). I requisiti sono indicati sia per consentire la valutazione dei risultati dell’apprendimento informale e non formale e sia ai fini di valutazione di conformità delle competenze.

Sistemi per il controllo di fumo e calore – Parte 4: Metodi ingegneristici per la progettazione dei sistemi di evacuazione fumo e calore (U70001804).
Questa TS (specifica tecnica) riguarda la progettazione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore mediante metodologie prestazionali, per affrontare la progettazione di tali sistemi in edifici e infrastrutture complessi, e/o non ricadenti nel campo di applicazione delle norme deterministiche, per i quali si ritiene opportuno il ricorso all’approccio ingegneristico. Essa definisce le linee guida, i limiti e i parametri di base da adottare nella progettazione e gli obiettivi prestazionali dei sistemi da verificare con l’approccio ingegneristico.

Linea guida per la progettazione, l’installazione, la messa in servizio, l’esercizio e la manutenzione degli avvisatori acustici e luminosi di allarme incendio (U70001840).
La linea guida specifica i requisiti relativi alla progettazione, installazione, messa in servizio, verifica funzionale, esercizio e manutenzione degli avvisatori acustici e/o luminosi secondo la EN 54-23 ed EN 54-3 interconnessi agli impianti di rivelazione e allarme incendio, così come definiti sulla norma UNI 9795. Il documento non tratta i dispositivi di segnalazione acustica e/o luminosa destinati a impieghi diversi da quelli della segnalazione di allarme incendio e/o non facenti parte dei sistemi previsti nello scopo della norma UNI 9795.

Sistemi per il controllo di fumo e calore – Parte 1: Progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore (SENFC) (U70001871).
La norma stabilisce i criteri di progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore (SENFC) in caso d’incendio. Si applica ad ambienti da proteggere con una superficie minima di 600 m2 e un’altezza minima di 3 m nel caso di edifici monopiano, ultimo piano di edifici multipiani, piano intermedio di edifici multipiani collegabile alla copertura.
La norma riguarda SENFC realizzati con evacuatori naturali di fumo e calore (ENFC) installati su tetto; nell’appendice B fornisce inoltre indicazioni e concetti per SENFC realizzati con ENFC installati su parete.

Sistemi per il controllo di fumo e calore – Parte 2: Progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore (SEFFC) (U70001872).
La norma stabilisce i criteri di progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore (SEFFC) in caso d’incendio. Si riferisce ai sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore (SEFFC) in ambienti di altezza pari ad almeno 3 m, aventi superficie minima di 600 m2. La norma contiene prospetti e procedure per il calcolo delle altezze libere da fumo al fine di rispettare i requisiti imposti dai diversi livelli di protezione. Il dimensionamento dell’impianto secondo la presente norma non si applica ai seguenti casi: ambienti a rischio di esplosione, corridoi e corridoi con scale.

Sistemi per il controllo di fumo e calore – Parte 5: Progettazione e installazione di sistemi di estrazione di fumo dai percorsi di esodo orizzontali confinati (U70001875).
La norma tratta la progettazione e l’installazione di sistemi di estrazione di fumo dai percorsi di esodo orizzontali confinati (corridoi) al fine di renderli praticabili nelle prime fasi dell’incendio, limitando inoltre la propagazione dell’incendio e facilitando l’intervento dei soccorritori.

Per maggiori informazioni sulle attività tecniche: normazione@uni.com
Per inviare la richiesta di partecipazione alle attività tecniche: soci@uni.com

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.