Categorie

Decreto 26 Aprile 2010 (Ampliamento reti energia)

Ampliamento dell’ambito della rete di trasmissione nazionale di energia elettrica. (10A05624)

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Visto il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, di attuazione della direttiva 96/92/CE recante norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica;
Visto, in particolare l’art. 3, comma 7, dello stesso decreto che prevede che il Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, ora Ministro dello sviluppo economico, determini, sentita l’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas ed i soggetti interessati, l’ambito della rete elettrica di trasmissione nazionale;
Visto il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato 25 giugno 1999, recante determinazione dell’ambito della rete elettrica di trasmissione nazionale, integrato con successivi decreti ministeriali 23 dicembre 2002, 27 febbraio 2009 e 16 novembre 2009;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2004, recante criteri, modalita’ e condizioni per l’unificazione della proprieta’ e della gestione della rete nazionale di trasmissione;
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 20 aprile 2005 che attribuisce alla societa’ Terna S.p.a. la concessione delle attivita’ di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica nel territorio nazionale; Vista la nota n. TE/P20100000508 del 20 gennaio 2010 con la quale la societa’ Terna S.p.a. ha trasmesso il contratto sottoscritto, in
data 22 dicembre 2009, con la societa’ A2A S.p.a. per l’acquisizione da parte della Telat S.r.l., ovvero, in subordine, da parte della stessa Terna S.p.a., oltre che delle linee incluse nel perimetro della rete di trasmissione nazionale nella disponibilita’ di Reti Trasmissione Energia Elettrica ASM S.r.l. (RETRASM), societa’ interamente controllata da A2A S.p.a., anche di una porzione di rete di distribuzione in alta tensione per una lunghezza complessiva di108 km di linee elettriche e comprensiva di 65 stalli localizzati su 22 cabine primarie ad alta tensione, attualmente di proprieta’ di A2A Reti elettriche S.p.a., altra societa’ interamente controllata da A2A S.p.a.;
Considerato che il suddetto contratto, piu’ precisamente, prevede che Telat S.r.l., ovvero, in subordine, Terna S.p.a., acquisisca l’intero capitale sociale di RETRASM S.r.l. anche all’esito di un’operazione di scissione di A2A Reti Elettriche in virtu’ della quale le linee di distribuzione in alta tensione attualmente di proprieta’ di quest’ultima verranno assegnate a RETRASM S.r.l.;
Considerato che la Terna S.p.a. ha richiesto l’inserimento di tali linee nell’ambito della rete di trasmissione nazionale;
Visto il Provvedimento n. 20782 del 10 febbraio 2010 con il quale l’Autorita’ garante della concorrenza e del mercato ha deliberato di non avviare l’istruttoria di cui all’art. 16, comma 4, della legge 10 ottobre 1990, n. 287;
Vista la nota n. CO12911 del 26 marzo 2010, con la quale l’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas ha espresso parere
favorevole in merito al possibile ampliamento dell’ambito della rete elettrica di trasmissione nazionale derivante dalla suddetta acquisizione;
Considerato che l’inserimento nella rete di trasmissione nazionale della porzione di rete di distribuzione in alta tensione derivante dall’acquisizione, da parte di Terna S.p.a., direttamente o tramite la societa’ controllata Telat S.r.l., della RETRASM S.r.l. apportera’ al sistema elettrico nazionale molteplici benefici in relazione sia alle attivita’ di sviluppo della rete sia alla sicurezza e alla continuita’ del servizio elettrico, primi fra tutti l’interoperabilita’ fra le reti ed il loro sviluppo coordinato;
Ritenuto che l’ampliamento della rete di trasmissione nazionale debba essere subordinato all’effettiva acquisizione da parte di Terna S.p.a., direttamente o tramite la societa’ controllata Telat S.r.l., del capitale sociale della RETRASM S.r.l.;

Decreta:

Art. 1

Ampliamento dell’ambito della rete di trasmissione nazionale di energia elettrica

1. L’ambito della rete di trasmissione nazionale di energia elettrica e’ modificato con l’inserimento in essa degli elementi di
rete descritti in premessa e individuati nell’allegato A al presente decreto.
2. L’efficacia del suddetto inserimento e’ subordinata al perfezionamento dell’acquisizione, da parte di Terna S.p.a., direttamente o tramite la societa’ controllata Telat S.r.l., del capitale sociale di RETRASM S.r.l., titolare dei suddetti lementi di rete.
3. La data del suddetto perfezionamento deve essere comunicata, a cura della societa’ Terna S.p.a., a questo Ministero ed all’Autorita’ per l’energia elettrica ed il gas.

Art. 2

Voltura di atti amministrativi

1. A far data dall’efficacia dell’atto di acquisizione della partecipazione in RETRASM S.r.l., e per l’effetto della titolarita’
della porzione di rete di trasmissione nazionale e della rete di distribuzione in alta tensione di proprieta’ di RETRASM S.r.l., le
concessioni, le autorizzazioni, le licenze, i nulla osta e tutti i provvedimenti amministrativi, concernenti la rete medesima e gia’ intestati alla societa’ proprietaria della stessa o in via di perfezionamento, si intendono emessi validamente ed efficacemente a favore del proprietario della corrispondente porzione di rete di trasmissione nazionale ovvero dei suoi eventuali successivi aventicausa.

Art. 3

Informazione al pubblico dell’ambito aggiornato della rete
1. La societa’ Terna S.p.a. provvede a rendere disponibili le informazioni relative all’aggiornamento dell’ambito della rete di
trasmissione nazionale dell’energia elettrica mediante pubblicazione sul proprio sito Internet.
2. Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 26 aprile 2010

Il Ministro: Scajola

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.