Categorie

Fusione nucleare: appuntamento per il 2028

La Settimana della Scienza è stata organizzata dall’associazione Frascati Scienza, cui aderiscono i sette grandi enti scientifici italiani (Asi, Cnr, Enea, Esa-Esrin, Inaf, Infn, Ingv), le tre università romane e dal Comune di Frascati, dove hanno sede i laboratori del Centro ENEA, il più grande polo europeo per numero di ricercatori.

Nei laboratori ENEA si stanno conducendo ricerche di punta sulla fusione nucleare, in particolare si sta sviluppando il progetto FAST. Il progetto, all’attenzione della Comunità Europea, nasce dall’Associazione Italiana ENEA-Euratom, come esperimento di supporto allo sviluppo del più ampio programma mondiale ITER, la vera e propria sperimentazione complessiva che darà luogo a DEMO, la prima centrale in grado di produrre energia dalla fusione dell’atomo.

Niente scorie, niente depositi, né pericolose fuoriuscite inquinanti: in questo processo nucleare non ci sono reazioni a catena da controllare.
La data della possibile svolta è fissata per il 2028 , anno in cui questo tipo di tecnologia potrebbe essere resa disponibile per la costruzione di vere e proprie centrali. FAST è un progetto del valore di 320 milioni di euro, un terzo dei quali erogati attraverso fondi comunitari.
L’ENEA avrà il compito di portare avanti questo nuovo esperimento, che affronterà le questioni tecnico/scientifiche legate alla fisica e alle altissime temperature necessarie per la fusione dei nuclei atomici: tra 100 e 150 milioni di gradi. FAST è un progetto che prevede la realizzazione, in sei anni, di una grande infrastruttura di ricerca che entrerà in funzione anticipatamente e si affiancherà a ITER, il progetto mondiale sulla fusione situato a Cadarache in Francia. L’obiettivo è quello di anticipare il disegno del Reattore dimostrativo (DEMO) e in parallelo preparare un adeguato programma sullo sviluppo dei materiali. Questo avviene nonostante le difficoltà operative dovute al ridimensionamento di mezzi e strutture, e la forte competitività tra Associazioni europee. La macchina verrà realizzata nei laboratori di Frascati.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.