Categorie

Certificati Bianchi: tutto passa all’ENEA

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG), tramite la delibera GOP 26/09, ha incaricato l’Enea per l’approvazione dei progetti e per la verifica e certificazione dei risparmi ricavati dagli interventi di efficienza energetica.
L’AEEG lascia all’Enea non più solo l’aspetto tecnico ma anche l’iter burocratico dei Certificati Bianchi.
L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG), tramite la delibera GOP 26/09, ha incaricato l’Enea per l’approvazione dei progetti e per la verifica e certificazione dei risparmi ricavati dagli interventi di efficienza energetica da parte di coloro che hanno diritto al rilascio dei certificati bianchi. Non sarà più quindi l’AEEG ma L’Enea ha occuparsi delle fasi di approvazione.
Il sistema di incentivazione denominato Certificati Bianchi è un meccanismo che assegna degli obblighi ai distributori di energia e dei benefici ai soggetti che si impegnano a realizzare interventi di riduzione dei consumi energetici.
Il sistema non subirà modifiche, l’invio della documentazione sarà analogo a quello predisposto finora anche se non è ancora chiaro se la documentazione cartacea debba essere inoltrata via posta all’Autorità e via fax all’Enea come richiesto precedentemente.
Resta il fatto che questo provvedimento dovrebbe snellire la procedura, affidando all’Enea che già gestiva l’aspetto tecnico anche il lato burocratico che prima era a carico dell’AEEG. Inoltre l’Enea si occuperà della verifica di quanto dichiarato dai titolari dei progetti.

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.