Categorie

SICUREZZA
Sicurezza 2021: il valore aggiunto della competenza

Cyber security, nuovi paradigmi tecnologici, valorizzazione delle professionalità: grazie alla collaborazione con enti, associazioni e media di settore, SICUREZZA, a Fiera Milano il prossimo novembre, si prepara ad offrire un programma formativo utile per far crescere la “cultura della sicurezza” e i suoi professionisti.

Milano, 21 ottobre 2021. Integrazione e digitalizzazione hanno completamente rivoluzionato lo scenario della security. Non solo non esiste più il singolo prodotto, ma la soluzione, sempre più customizzata sulle esigenze del cliente e le caratteristiche del contesto, diventa parte di un ecosistema complesso che va gestito e pensato nella sua complessità. Uno scenario nuovo, che apre nuove prospettive per i professionisti della sicurezza, ma li mette anche di fronte a nuove sfide e impone nuove competenze.

Per questo, SICUREZZA, manifestazione di riferimento in Italia e in Europa per il settore, che si terrà a Fiera Milano dal 22 al 24 novembre 2021, come arricchimento alla proposta espositiva offrirà un ricco programma formativo destinato agli addetti ai lavori, che in diversi casi consentirà anche di ottenere crediti professionali.

La formazione continua è infatti imprescindibile, soprattutto a tutela delle singole professionalità, a cui sempre di più viene riconosciuta responsabilità specifica, ma anche a garanzia della qualità dei prodotti installati, che rendono al meglio solo se gestiti nel modo corretto, a regola d’arte.

Dall’anticipazione dei trend di mercato, a pillole tecniche e normative, fino agli aggiornamenti sui prodotti organizzati dalle stesse aziende espositrici, la proposta formativa arricchirà tutte e tre le giornate di fiera, con un obiettivo comune a tutti gli appuntamenti: dare un supporto concreto agli operatori, sviluppare competenze specifiche, aggiornare, insomma dare un valore aggiunto a chi opera sul campo.

LA CYBER ARENA: GLI HIGHLIGHTS SUL PROGRAMMA
La grande sfida che tutti i settori dovranno affrontare nei prossimi anni, oltre alla digitalizzazione, è quella della sicurezza (fisica e digitale) per proteggere asset aziendali e tutelare la continuità del business. Dall’inizio della pandemia, infatti, gli attacchi cyber sono diventati parte della quotidianità e sono naturalmente una urgenza anche per il mercato della security, in cui le soluzioni sono sempre più digitali e connesse Per questo a SICUREZZA 2021 torna la Cyber Arena, con un programma formativo e informativo costruito sulle esigenze di produttori, security manager e installatori.

Realizzata con la collaborazione scientifica di Business International-Fiera Milano Media, società del Gruppo Fiera Milano, e nata con l’obiettivo di fornire una visione ampia sugli scenari futuri, l’Arena ospiterà ogni giorno due Cyber Security Talks, incontri di approfondimento con esperti di settore che daranno la propria visione sui principali trend, ed un Cyber Security Tips, momento formativo di breve durata, con consigli e suggerimenti da mettere subito in pratica. Si apre il 22 novembre con un talk su Cyber security trends: le nuove frontiere della cybersecurity nazionale, che ospiterà l’intervista a Nunzia Ciardi, Direttore del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni, cui seguirà una tavola rotonda con i massimi referenti di realtà pubbliche, private e associazioni. Il secondo talk sarà invece dedicato a Cyber Security e tecniche OSINT: nuovi approcci strategici alla sicurezza, che oggi, con la quasi totalità delle informazioni disponibili in rete, diventano imprescindibili per le organizzazioni sia pubbliche che private.

Il secondo giorno si parlerà invece di Cyber Security e Smart Working, affrontare in sicurezza le nuove modalità di lavoro a distanza. L’incontro fornirà ai partecipanti una check list per comprendere come difendere il proprio perimetro di sicurezza aziendale, quali contromisure adottare, come migliorare la capacità di risposta agli attacchi, come aumentare la consapevolezza sulle minacce e sull’importanza di comportamenti adeguati da parte di dipendenti e amministratori nel lavoro a distanza.

Nella stessa giornata si analizzerà anche Il futuro della Sicurezza, il nuovo paradigma tra convergenza e cyber security: al centro del dibattito la necessità di conoscere e comprendere quali siano le criticità portate dalla convergenza tecnologica, per utilizzarne tutti i vantaggi, minimizzando i rischi e adottando le misure tecnologiche, architetturali e procedurali coerenti e proporzionate al contesto ed al bene da proteggere, sia esso materiale, immateriale o umano.

Infine, durante la giornata conclusiva di SICUREZZA 2021 si terrà il talk Industrial IOT, ICS e Scada: l’ecosistema della cyber security tra sistemi esistenti, cloud e Intelligenza Artificiale, in cui si analizzeranno le policy minime di gestione del rischio cyber, soprattutto per le aziende che operano in campo security (videosorveglianza, controllo accessi, antintrusione, cyber).

I Tips affronteranno invece tematiche più specifiche e approfondiranno aspetti più tecnici, con case history di successo e insuccesso. I temi di queste pillole formative saranno Essential Toolkit for Cyber Security Management (in programma il primo giorno), Implementare una strategia di cybersecurity in 30 minuti (che si terrà durante la seconda giornata) e Hacker trend: come proteggere le proprie infrastrutture (previsto nella giornata conclusiva).

GLI EVENTI DELLE ASSOCIAZIONI
Gli enti e le associazioni rappresentano una delle anime fondamentali del settore e puntano a offrire un supporto concreto a produttori e operatori, fornendo contenuti e informazioni sul mercato.

Il 22 novembre ANIE Sicurezza e ASSIV propongono il convegno (Dalla bicicletta alla cybersecurity). Sviluppo tecnologico e nuovi paradigmi della sicurezza. Oggi un comparto importante come quello della sicurezza esige elevate competenze professionali, capacità organizzative e strumentali che consentano l’impiego di tecnologie sempre più sofisticate, nonché una spiccata propensione all’innovazione dei processi. La tavola rotonda si propone di riflettere su come, e in che misura, le nuove tecnologie stiano trasformando il comparto della sicurezza, allargandone il campo di intervento, in sinergia con gli operatori che, adeguatamente formati e supportati, diventano formidabili protagonisti negli ambiti della security e della safety. Alla luce di queste nuove e molteplici possibilità, ci si chiederà se ha ancora un senso limitare l’attività della vigilanza alla sola difesa del patrimonio e su quali siano i limiti dell’integrazione pubblico-privato per una più efficiente ed efficace tutela dei cittadini.

Ricca la proposta delle associazioni per il 23 novembre. Organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con ANIE Sicurezza e UMAN/ANIMA il convegno Il nuovo approccio nella sicurezza incendio: dalle figure professionali alla gestione. Focus sui nuovi disposti legislativi e sugli aggiornamenti in ambito di normative volontarie farà il punto sullo stato dell’arte della normativa tecnica in materia di prevenzione incendio, anche e soprattutto alla luce dei nuovi ed importanti disposti legislativi che regolano il nuovo approccio nella prevenzione incendi, dalle figure professionali alla gestione della sicurezza antincendio.

Il Corso di formazione CEI Impianti di allarme fornirà i principi alla base della progettazione degli impianti di allarme illustrandone al contempo i sottosistemi componenti (Rivelatori, Centrale e Dispositivi di allarme) ed il quadro tecnico-normativo. In particolare, partendo dalla fase iniziale di identificazione, analisi e stima dei rischi, il corso illustrerà i passi ed i criteri da seguire nella progettazione, esecuzione, verifica e manutenzione. Nella sessione pomeridiana, verrà approfondito il calcolo del livello di prestazione che permette di definire il grado di sicurezza ottenibile da un impianto di allarme intrusione e rapina. La partecipazione al corso del Comitato Elettrotecnico Italiano dà diritto all’attribuzione di 8 crediti formativi professionali per ingegneri e Periti Industriali.

Il tema della professionalità, dell’importanza della formazione e di standard tecnici di riferimento per il settore della protezione e custodia dei valori sarà al centro del convegno La protezione dei valori non è solo un problema di resistenza, proposto da ANIMA Sicurezza. Autorevoli rappresentanti dei settori della filiera della sicurezza fisica esporranno il loro punto di vista e le proprie esperienze: mentre per gli esperti del settore le complessità del mondo della sicurezza sono note, per il mercato non è purtroppo sempre così. Superficialità e incompetenza nella formulazione dei capitolati di fornitura o nelle scelte dei servizi di manutenzione, rendono infatti purtroppo vani gli sforzi di offrire le professionalità che sono oggi a disposizione nel mercato.

L’evento Professionalità e Qualificazione dell’Installatore di Sicurezza a tutela del mercato: il risultato del percorso interassociativo e gli spunti futuri il 24 novembre racconterà l’evoluzione e lo stato dell’arte del progetto interassociativo promosso da AIPS in collaborazione con Aipros, ANIE Sicurezza, Assosicurezza, ICMQ b.u.Cersa, IMQ e TÜV Italia, nato in occasione di SICUREZZA 2019 e finalizzato ad unificare i contenuti degli schemi di certificazione per le figure dei progettisti, installatori e manutentori di sistemi di sicurezza attualmente esistenti, in una Norma tecnica. Negli scorsi mesi un Gruppo di Lavoro misto UNI-CEI si è occupato di un progetto di norma sull’attività professionale del progettista, installatore, manutentore attraverso l’individuazione di compiti e attività e i requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità con il fine della creazione di un “patentino” per i professionisti della security. A SICUREZZA 2021 verranno illustrati i risultati del percorso interassociativo e approfonditi i possibili sviluppi futuri.

Il tema della sicurezza delle strutture sanitarie è oggi di grande attualità e accende i riflettori su ruolo e competenze del personale incaricato della sicurezza all’interno di strutture che sono considerate obiettivo sensibile. Il 24 novembre se ne parlerà nel convegno organizzato da ASSIV Sanità in Sicurezza: security & safety per operatori, utenza e strutture, in cui si confronteranno autorevoli esponenti del mondo della sicurezza e della sanità, moderati da un docente universitario esperto in sicurezza sanitaria, in modo da far emergere luci e ombre di un contesto la cui tutela è vitale per l’intero Paese.

LA PROPOSTA DEI MEDIA PARTNER
La competenza tecnica e la conoscenza della normativa e delle regolamentazioni sono fondamentali, ma da sole non bastano per vedere crescere il proprio fatturato. In una nuova normalità che ci ha fatto riscoprire il valore della relazione umana e dell’empatia, la conoscenza delle tecniche di vendita è fondamentale per ottenere fiducia e credibilità presso il cliente. Servono insomma competenze relazionali e la conoscenza dei meccanismi della “comunicazione efficace”, perché, prima ancora di installare e progettare, si deve vendere. Da questo nasce l’iniziativa di Ethos Media Group Se non vendi non installi!, in programma il 22 novembre. Con una modalità formativa innovativa, che supera le barriere della razionalità per stimolare l’apprendimento attraverso il divertimento e la comicità, l’istrionico relatore Fabrizio Badiali si focalizzerà sulle strategie per migliorare il processo di vendita dei sistemi di sicurezza, in uno scenario di mercato ridefinito dall’incertezza degli ultimi due anni.

La pandemia ha dimostrato che la sicurezza non è un costo, ma un capitale di competenze da nutrire e proteggere, un capitale che va messo a sistema attraverso un nuovo patto tra gli operatori della filiera e le istituzioni. Da questa riflessione nasce l’incontro del 24 novembre organizzato da essecome-securindex, in due sessioni. Nella prima, Il New Deal della sicurezza, le principali associazioni in rappresentanza di installatori, security manager e addetti della vigilanza si confronteranno su quanto emerso negli scorsi mesi per lanciare un messaggio univoco alle istituzioni per ottenere il riconoscimento delle loro specifiche professionalità. Seguirà l’incontro Servizi non armati, un nuovo contratto e una diversa qualificazione, che concentrerà il dibattito sulla norma UNI per la certificazione delle competenze degli operatori non armati con le associazioni della vigilanza e dell’utenza. Durante i tre giorni di mostra securindex Formazione proporrà inoltre, insieme a Inim, Pillole formative rivolte all’installatore su Cybersecurity e responsabilità del fornitore di sistemi di sicurezza fisica; Domotica e IoT, l’importanza della sicurezza delle reti IP; Analisi dei rischi e progettazione dei sistemi antintrusione.

Torna a SICUREZZA anche il rodato format Talkshow di S News, che, attraverso interviste e dibattiti a esperti di settore, associazioni, produttori, animerà i tre giorni di fiera. Il programma prevede una tappa particolare, realizzata in collaborazione con Assosicurezza, del Focus Tour, l’evento formativo itinerante sull’antincendio realizzato in collaborazione con Elan, Inim e Paso, che si focalizzerà sugli ultimissimi aggiornamenti della normativa di settore e che vedrà la partecipazione di Piergiacomo Cancelliere, Dirigente Corpo Nazionale dei Vigili Del Fuoco. Tra i principali temi che verranno discussi nei tre giorni, la Cyber Security alla luce della recente istituzione dell’Agenzia Nazionale per la Cyber Sicurezza; approfondimenti su geopolitica e la figura del security manager; antintrusione, controllo accessi e videosorveglianza, alla luce degli ultimi sviluppi tecnologici e di mercato.

L’appuntamento con SICUREZZA è a Fiera Milano dal 22 al 24 novembre 2021. Con lo stesso biglietto di ingresso sarà possibile visitare anche le fiere contemporanee: SMART BUILDING EXPO, la manifestazione della home and building automation e dell’integrazione tecnologica che integra e completa la proposta di SICUREZZA con un’offerta dedicata a smart building e smart city, e MADE Expo, manifestazione leader in Italia per il settore delle costruzioni, che si svolge dal 22 al 25 novembre.