Categorie

QUESITO TECNICO
Impianto elettrico in una lavanderia

~DUn mio cliente ha da poco rilevato un’attività commerciale (lavanderia) dotata di un impianto elettrico realizzato presumibilmente prima del 2008 non essendo reperibile nessuna dichiarazione di conformità.
A tal proposito ho le seguenti domande da porre:
1) E’ necessario adeguare obbligatoriemante l’impianto alle nuove norme?
2) In tal caso, per i locali di una lavanderia, è necessario prevedere componenti di impianto con uno specifico IP?

Antonio

~R1) Le norme non sono mai retroattive. Se in possesso dei requisiti tecnico professionali può redigere dichiarazione di rispondenza accertando il rispetto delle norme in vigore al momento della realizzazione.
2) Non esiste una prescrizione specifica per l’attività “lavanderia” in merito al grado di protezione degli involucri. La scelta dipende dal tipo di componenti installati nonchè dalla valutazione del rischio del datore di lavoro (81/08).

Comments ( 1 )

  • Sul rilascio della dichiarazione di rispondenza sottolineo di prestare attenzione sul fatto di verificare che l’impianto non sia soggetto ad obbligo di progetto. E’ presumibile che una lavanderia, per quanto di limitata superficie, abba una potenza impegnata superiore a 6kW. Ne consegue in tal caso che la dichiarazione di rispondenza possa essere rilasciata esclusivamente da un tecnico abilitato e non da un responsabile tecnico di un impresa installatrice.
    Alessio Piamonti

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.