Categorie

QUESITO TECNICO
Distanza tra contatore del Distributore e quadro elettrico

~DSalve, vorrei sapere se esiste una norma che regola la distanza tra un quadro elettrico ed un contatore. È corretto installare un quadro elettrico attaccato ad un contatore Enel?

Francesco Ferri via form

~RI documenti normativi che fanno al caso suo sono la Norma CEI 64-8Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua” e la Norma CEI 0-21Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica“.
Il cavo tra il contatore di bassa tensione (sistema TT) e il primo dispositivo di protezione contro le sovracorrenti prende il nome di “cavo di collegamento“.

Norma CEI 0-21
3.6 cavo di collegamento
tratto di cavo di proprietà e pertinenza dell’Utente che collega il contatore o il sistema di misura con il primo(i) dispositivo(i) di protezione contro le sovracorrenti dell’utente (DG o DGL).

Dalle regole per la protezione del cavo di colegamento si evince la risposta alla Sua domanda:

7.4.6.1 Protezione del cavo di collegamento
Conformemente alla definizione di cavo di collegamento, la protezione di tale cavo contro le sovracorrenti è di responsabilità dell’Utente, mentre la protezione contro le sovracorrenti dell’impianto di rete a monte del punto di connessione, incluso il contatore, è di responsabilità del Distributore.

Salvo cavi di collegamento posati nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio, la protezione contro sovraccarico può essere svolta dai dispositivi posti a valle del medesimo cavo (DG, ovvero DGL, in numero non superiore a tre) (25).
La protezione contro il cortocircuito del cavo di collegamento può essere omessa se sono verificate contemporaneamente le condizioni di cui all’art. 473.2.2.1 della Norma CEI 64-8; in particolare, il cavo di collegamento:
– deve avere una lunghezza non superiore a 3 m;
– deve essere installato in modo da ridurre al minimo il rischio di cortocircuito;
– non deve essere posto in vicinanza di materiale combustibile né in impianti situati in luoghi a maggior rischio in caso di incendio o con pericolo di esplosione.
In alternativa a questa soluzione, le caratteristiche del cavo devono essere coordinate con quelle dell’interruttore automatico del contatore (qualora tale dispositivo sia presente)(26), secondo quanto previsto dall’art. 434.3.2 della Norma CEI 64-8.

(25) Nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio il DG/DGL deve essere quindi installato subito a valle del contatore (cavo di collegamento di lunghezza trascurabile).
(26) Si ricorda che i requisiti della sezione 434.3.2 della Norma CEI 64-8 potrebbero non essere soddisfatti in presenza dei gruppi di misura di tipo elettronico e che il Distributore può adeguare i propri gruppi di misura in conseguenza di innovazioni tecnologiche e normative. In particolare, previa comunicazione, il Distributore potrebbe sostituire l’interruttore automatico in un contatore esistente con altro dispositivo atto alla limitazione di potenza prelevata.

Un quadro elettrico può (e in alcuni casi deve) essere installato subito a valle del contatore del distributore. In questo caso deve comunque essere garantita la protezione contro i contatti indiretti (ovvero niente masse a monte della prima protezione differenziale).

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.