Categorie

MARCATURE
“CE” = China Export o “C E” = Conformità europea?

Nel Decreto Legislativo 6 Novembre 2007, n. 194, di attuazione della direttiva 2004/108/CE concernente il riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alla compatibilita’ elettromagnetica e che abroga la direttiva 89/336/CEE, pubblicato sulla gazzetta numero 261 nel 9 novembre 2007, all’ articolo 10.3 si legge: “E’ vietato apporre sugli apparecchi e sui relativi imballaggi e istruzioni per l’uso segni che possano indurre in errore terzi in relazione al significato o alla forma grafica della marcatura CE”.
Da tempo infatti, su parecchie categorie di prodotti destinati al mercato comunitario viene impresso un marchio recante le lettere C E, la cui funzione è quella di garantire l’acquirente sulla conformità del prodotto stesso ai requisiti di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria..
I produttori cinesi hanno pensato di copiare lo stesso marchio CE, apponendo come unica modifica uno spazio minore fra le due lettere e dandogli un diverso significato (figura 1).
Nella versione cinese del marchio CE significa “China Export” e viene apposto sui prodotti cinesi destinati all’esportazione, che non hanno eseguito alcuna prova di conformità agli standard europei.
Come si può osservare, la difficile distinzione fra i due marchi provoca l’errore di molti acquirenti, tratti in inganno anche dalle qualità intrinseche del prodotto: infatti, per essere competitive, le merci “China Export” non sono sottoposte ai controlli imprescindibili per ottenere il “somigliante” marchio europeo.

~000

Figura 1: I due marchi a confronto: a sinistra C E – Conformità Europea, a destra CE – China Export

Il marchio CE in Cina vuol dire China Export, il marchio C E ricavato da due cerchi come in figura 2, vuol dire Conformita’ Europea. Per misurare lo spazio bisogna verificare che fra la C e la E ci sia almeno la meta’ della larghezza della C, se e’ meno allora e’ China Export.

~000

Figura 2: Il marchio “conformità europea”: quello “buono”

Il decreto prevede inoltre che “Chiunque appone marchi che possono confondersi con la marcatura CE ovvero ne limitano la visibilita’ e la leggibilita’ e’ assoggettato alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.000,00 ad euro 6.000,00″… questa sanzione verrà applicata a tutti gli esportatori cinesi?

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.